Scintilla di luce della Parola

 14/11/19
✝DAL LIBRO DELLA SAPIENZA 7,22 – 8,1

Nella sapienza c’è uno spirito intelligente, santo,
unico, molteplice, sottile,
agile, penetrante, senza macchia,
schietto, inoffensivo, amante del bene, pronto,
libero, benefico, amico dell’uomo,
stabile, sicuro, tranquillo,
che può tutto e tutto controlla,
che penetra attraverso tutti gli spiriti
intelligenti, puri, anche i più sottili.
La sapienza è più veloce di qualsiasi movimento,
per la sua purezza si diffonde e penetra in ogni cosa.
È effluvio della potenza di Dio,
emanazione genuina della gloria dell’Onnipotente;
per questo nulla di contaminato penetra in essa.
È riflesso della luce perenne,
uno specchio senza macchia dell’attività di Dio
e immagine della sua bontà.
Sebbene unica, può tutto;
pur rimanendo in se stessa, tutto rinnova
e attraverso i secoli, passando nelle anime sante,
prepara amici di Dio e profeti.
Dio infatti non ama se non chi vive con la sapienza.
Ella in realtà è più radiosa del sole e supera ogni costellazione,
paragonata alla luce risulta più luminosa;
a questa, infatti, succede la notte,
ma la malvagità non prevale sulla sapienza.
La sapienza si estende vigorosa da un’estremità all’altra
e governa a meraviglia l’universo.

SCINTILLA DI LUCE🕯
14/11/19 Dal libro della Sapienza 7,22 -8,1

“Sebbene unica, può tutto; pur rimanendo se stessa, tutto rinnova e attraverso i secoli, passando nelle anime sante, prepara amici di Dio e profeti”.

🔥La Sapienza è Dio, cari fratelli! Non faccio sconti di parole… e già dal Battesimo, con i sette doni dello Spirito Santo, la Sapienza è in noi! È il primo dei sette doni… È un patrimonio inestimabile che senza saperlo “parcheggiamo” nel cuore, e non invocandola, non ne godiamo in pieno! È come avere un tesoro in casa custodito in cassaforte e scegliere di morire di fame vivendo da mendicanti! USIAMO la Sapienza di Dio, la Trinità che è in noi! Ogni giorno, invochiamo i sette Santi doni per sapere come affrontare il difficile rapporto coniugale o con i figli. Invochiamo i sette doni dello Spirito Santo per DISCERNERE bene quale decisione prendere in ogni dubbio.

Leggi di più:  Il mare: un dono di Dio da proteggere e rispettare

Sulla scelta vocazionale o per la scuola da scegliere, per le decisioni sulla salute, sul compagno di vita…., INVOCHIAMO “la Divina Sapienza”. Quanto preghiamo al giorno? E come preghiamo? Spesso si pretende da Dio la grazia, invece di chiedere “Umilmente” un bagno di luce, un raggio della Divina Sapienza che, come sta scritto: “può tutto” e Tutto rinnova, preparando AMICI di Dio!”. La Sapienza passa in noi dal Battesimo, ci dice “come e cosa” chiedere e ci rende Santi…se noi facciamo uso di questo tesoro di cui Dio, nella Sua infinita Misericordia, ci fa dono. Basta disperarsi, basta vivere da confusi, depressi e tristi! Siamo ricchi in Dio che è venuto tra noi, in Gesù, povero in una stalla. È entrato in Gerusalemme su un asino…ha lavorato, ma ha anche insegnato al tempio!

Ci siamo forse dimenticati che Lui è Re? Ci siamo dimenticati che è Luce che illumina tra le tenebre? Questa luce “passa nelle Anime Sante e prepara amici di Dio e profeti”…ci dice la Parola! Siamo accesi dentro ma viviamo spesso come se fossimo spenti o morti! Il Cristiano non perde MAI la speranza, patisce, sa morire e RISORGERE come Gesù! Che cristianesimo sarebbe il nostro oggi se non avessimo ricevuto la Sapienza? Chi illumina i nostri passi? Rifletti.
DIO CI BENEDICA💕🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedenteE’ grave per un sacerdote non confessare un’anima in punto di morte?
Articolo successivoSan Pio da Pietrelcina: “farò più chiasso da morto che da vivo”
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.