Scintilla di luce della Parola

 05/02/2020
✝ VANGELO MARCO 6,1-6

In quel tempo, Gesù venne nella sua patria e i suoi discepoli lo seguirono.
Giunto il sabato, si mise a insegnare nella sinagoga. E molti, ascoltando, rimanevano stupiti e dicevano: «Da dove gli vengono queste cose? E che sapienza è quella che gli è stata data? E i prodigi come quelli compiuti dalle sue mani? Non è costui il falegname, il figlio di Maria, il fratello di Giacomo, di Ioses, di Giuda e di Simone? E le sue sorelle, non stanno qui da noi?». Ed era per loro motivo di scandalo.
Ma Gesù disse loro: «Un profeta non è disprezzato se non nella sua patria, tra i suoi parenti e in casa sua». E lì non poteva compiere nessun prodigio, ma solo impose le mani a pochi malati e li guarì. E si meravigliava della loro incredulità.
Gesù percorreva i villaggi d’intorno, insegnando.

 SCINTILLA DI LUCE🕯
5/02/2020 Marco 6, 1-6

“Da dove gli vengono queste cose? E che sapienza è quella che gli è stata data?”.

🔥Gesù a Nazareth insegnava nella sinagoga. I suoi compatrioti hanno riconosciuto la grandezza di Gesù che attraverso i Suoi insegnamenti esprimeva la Sua “Autorità Divina”. Sentono che è VERO quello che Lui dice, ma il pregiudizio VINCE in loro. Non hanno accettato che il figlio del falegname Giuseppe e di Maria, una povera donna, potesse tirar fuori tanta sapienza, dunque lo disprezzano. Gesù era invece il Figlio di Dio che portava loro la guarigione, la liberazione… la VITA! Gesù quindi, pur volendo e potendo, ci dice la Parola: “…lì, non poteva compiere nessun prodigio”.

Il cuore del popolo era chiuso alla vita e molti restarono nei loro pensieri di “morte spirituale”…”pochi malati” infatti furono guariti tra loro. Carissimi, la realtà di oggi non è tanto diversa! Gesù continua ad essere disprezzato e con Lui anche molti Cristiani! Quante Chiese deserte ci sono infatti settimanalmente! Leggere ed Ascoltare la Parola per alcuni, è solo una perdita di tempo! Molti giovani, dopo il catechismo, si sentono liberi ed “autorizzati” a non partecipare più all’Eucaristia, allontanandosi dalla Chiesa. Banalizzare i Sacramenti e l’annuncio di vita che i Cristiani danno “dando spesso la loro vita”…è un male che purtroppo a modo “boomerang”, torna a sé stessi. Coloro che disprezzano infatti, “restano MALATI”, come gli abitanti di Nazareth! Preghiamo di più fratelli, perché molti oggi non hanno ancora capito che Gesù è VIVO in mezzo a noi, ed è ancora operativo nei prodigi. È disposto ANCORA a guarire e a liberare attraverso la Chiesa!

Leggi di più:  "E detto questo, aggiunse: "SEGUIMI!".

Fratelli Cristiani, sposi, catechisti, missionari… NON CI SCORAGGIAMO SE SIAMO DISPREZZATI ANCHE NOI! Hanno disprezzato prima di noi pure il Maestro! Preghiamo ” instancabilmente” per le conversioni e portiamo avanti la nostra missione che sentiamo nel cuore. Gesù, NON si scoraggiò ma, ci dice la Parola, “continuò ad insegnare…. spostandosi nei villaggi d’intorno!”
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedenteIl senso della sofferenza nella Bibbia: per capire meglio questo mistero
Articolo successivoapsCRISTIANITODAY.it – CentoVentisettesimo Numero
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.