“Signore, se vuoi, puoi purificarmi”. Tese la mano e lo toccò”

Illustrazioni Vangelo Cristian Nencioni

26/06/2020
✝VANGELO MATTEO 8,1-4

Quando Gesù scese dal monte, molta folla lo seguì.
Ed ecco, si avvicinò un lebbroso, si prostrò davanti a lui e disse: «Signore, se vuoi, puoi purificarmi».
Tese la mano e lo toccò dicendo: «Lo voglio: sii purificato!». E subito la sua lebbra fu guarita.
Poi Gesù gli disse: «Guàrdati bene dal dirlo a qualcuno; va’ invece a mostrarti al sacerdote e presenta l’offerta prescritta da Mosè come testimonianza per loro».

Parola del Signore.

🕯SCINTILLA DI LUCE
26/06/2020 Matteo 8,1-4

“Signore, se vuoi, puoi purificarmi”. Tese la mano e lo toccò”.

🔥Gesù tende sempre la mano verso di noi, perché Lui, più di noi, vuole che siamo purificati. Gesù ha compassione ancora oggi di ciascuno di noi, come l’ebbe per il lebbroso. Non avrebbe potuto farlo, secondo la legge di un tempo, perché i lebbrosi erano considerati IMMONDI, ma Gesù, per AMORE, ignora le leggi che impedivano questa condivisione. Oggi guardiamo dentro il nostro cuore fratelli, e alla luce di questa Parola, chiediamoci nella verità, se l’esempio di Gesù ha cambiato il nostro cuore. Emarginiamo con la mente e con le azioni? Abbiamo compassione dei fratelli che soffrono? Pur essendo obbedienti alle disposizioni di legge, tendiamo la mano come Gesù o ci facciamo vincere dalle paure e dal nostro egoismo?
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Leggi di più:  Ecco ciò che distingue i veri seguaci di Cristo
Articolo precedenteVivo per miracolo. Così Sandra Sabattini mi ha guarito. La storia di Stefano Vitali
Articolo successivoTratto da una storia vera: un dialogo tra un massone e un domenicano
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.