In televisione aumentano i cartoni animati per bambini, in cui si parla di sesso e si maledice

In televisione aumentano i cartoni animati per bambini, in cui si parla di sesso e si maledice

La televisione entra nelle case di tutti, ed i bambini tendono ad imitare i loro personaggi preferiti, inoltre in base all’età, apprendono ed imitano in una maniera molto precoce.

Il fatto che questi programmi diseducativi siano in aumento, è un elemento molto preoccupante per i genitori e gli educatori.

Bisognerebbe rivoluzionare il palinsesto di molti canali televisivi e sostituire il marcio con trasmissioni e cartoni animati in cui la morale, il rispetto e l’educazione erano alla base di tutto come un secolo fa.

Rita Sberna

 

Leggi di più:  Padre Bruno de Cristofaro, il sacerdote messo alla gogna per aver paragonato l’aborto all’olocausto

1 commento

  1. I Simpson , I griffin e molti altri cartoni non sono mai e poi mai stati pensati per i bambini. Le battute che contengono m griffin in primis, sono capibili solo da adulti e non avrebbe senso che un bimbo di 7 anni le capisse. Il problema è che, dopo aver censurato alcune parti troppoviolente, vendono Messi in fascia pomeridiana, così come accade con alcuni anime giapponesi che sarebbero riservate ad adolescenti mentre in Italia vengono censurate e messe alle 3 ( vedi dragonball, oppure sailor moon ) . In realtà questi cartoni non sono per nulla “antivalori” , sono invece delle produzioni splendide con una critica alla società molto forte e con buoni insegnamenti ( i Simpson ed i griffin sono un esempio in molte puntate ) , ma non possono essere viste da bambini piccoli senza almeno una spiegazione dei genitori su ciò che accade.

Comments are closed.