“Tu però rimani saldo in quello che hai imparato e che credi fermamente”.

Illustrazioni Vangelo Cristian Nencioni

 05/06/2020
✝ DALLA SECONDA LETTERA DI SAN PAOLO APOSTOLO A TIMOTEO
2Tm 3,10-16

Figlio mio, tu mi hai seguito da vicino nell’insegnamento, nel modo di vivere, nei progetti, nella fede, nella magnanimità, nella carità, nella pazienza, nelle persecuzioni, nelle sofferenze. Quali cose mi accaddero ad Antiòchia, a Icònio e a Listra! Quali persecuzioni ho sofferto! Ma da tutte mi ha liberato il Signore! E tutti quelli che vogliono rettamente vivere in Cristo Gesù saranno perseguitati. Ma i malvagi e gli impostori andranno sempre di male in peggio, ingannando gli altri e ingannati essi stessi.
Tu però rimani saldo in quello che hai imparato e che credi fermamente. Conosci coloro da cui lo hai appreso e conosci le sacre Scritture fin dall’infanzia: queste possono istruirti per la salvezza, che si ottiene mediante la fede in Cristo Gesù. Tutta la Scrittura, ispirata da Dio, è anche utile per insegnare, convincere, correggere ed educare nella giustizia, perché l’uomo di Dio sia completo e ben preparato per ogni opera buona.

Parola di Dio.

 🕯SCINTILLA DI LUCE
5/06/2020 Dalla seconda lettera di San Paolo apostolo a Timoteo 3,10-16

“Tu però rimani saldo in quello che hai imparato e che credi fermamente”.

🔥Facciamo nostra oggi questa splendida lettera di San Paolo a Timoteo. Per qualche minuto, dopo aver invocato lo Spirito Santo, immaginiamo di essere Timoteo. Cosa ci vuol dire San Paolo? A me dice di rimanere sempre saldi in ciò che crediamo, in ciò che abbiamo imparato. Crediamo in Gesù? Crediamo che Lui è Vero Dio, Luce Vera, venuta tra noi per liberarci dalle tenebre? Crediamo che Gesù ci ha parlato attraverso la Scrittura e che ancora oggi la Parola è il nostro “FARO” che illumina i nostri pensieri e che fa luce sui nostri dubbi? Crediamo che la PAROLA è la “lampada sempre accesa che illumina i nostri passi nel nostro cammino”, nella nostra vocazione, guidandoci verso la Santità?

Leggi di più:  Scintilla di luce della Parola

Se crediamo che, come dice San Paolo, “tutta la Scrittura è ispirata da Dio, che è utile per insegnare, convincere, correggere ed educare nella Giustizia, perché l’uomo di Dio sia completo e preparato ad ogni opera buona… allora, SE CREDIAMO, di cosa ancora abbiamo bisogno? “RESTIAMO SALDI in ciò che abbiamo imparato” e certi che non siamo soli….”convinti” che la Trinità è in noi, in ogni prova, come San Paolo, SAPREMO RIALZARCI SEMPRE! I malvagi e gli impostori si illudono di poter dominare la loro vita e il mondo. Noi credenti invece, spesso perseguitati, a volte afflitti, piegati più volte e crocifissi dalle prove… considerati i deboli….”siamo resi forti dalla Parola” e sapremo sempre rialzarci! Come riuscirci? Seguiamo il consiglio di San Paolo: restiamo saldi in ciò che abbiamo imparato dalla Scrittura: Vecchio e Nuovo testamento!

La nostra forza è in Dio Trinità, che con ogni Parola, “letta in chiave di Amore,” ci ISTRUISCE alla salvezza! ASCOLTIAMO Dio! Invochiamo lo Spirito Santo! Abbiamo Fede in Gesù! Questa è la nostra ROCCIA, non allontaniamoci MAI da ESSA, costruiamo tutto su Essa! Testimonio che avendolo fatto fino ad adesso, nelle mie cadute, mi sono sempre rialzata! Accogliete anche voi questa lettera di San Paolo e VIVETELA anche voi! Coraggio, UNITI alla Trinità, ce la faremo!
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M

Articolo precedenteFirenze – setta satanica, il capo un 23enne :”Sono il diavolo”
Articolo successivoSan Camillo de Lellis, un gigante della cristianità
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.