“Un discepolo non è più del maestro, ma ognuno che sia ben preparato, sarà come il suo maestro”

Vangelo Illustrato di Cristian Nencioni

11/09/2020
✝ VANGELO LUCA 6,39-42

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli una parabola:
«Può forse un cieco guidare un altro cieco? Non cadranno tutti e due in un fosso? Un discepolo non è più del maestro; ma ognuno, che sia ben preparato, sarà come il suo maestro.
Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello e non ti accorgi della trave che è nel tuo occhio? Come puoi dire al tuo fratello: “Fratello, lascia che tolga la pagliuzza che è nel tuo occhio”, mentre tu stesso non vedi la trave che è nel tuo occhio? Ipocrita! Togli prima la trave dal tuo occhio e allora ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall’occhio del tuo fratello».

Parola del Signore

🕯SCINTILLA DI LUCE
11/09/ 2020 Luca 6,39-42

“Un discepolo non è più del maestro, ma ognuno che sia ben preparato, sarà come il suo maestro”.

🔥Siamo stati creati ad immagine e somiglianza di Dio perché Dio l’ha voluto. Anche Lucifero è stato creato da Dio…. era un angelo di luce, ma non superiore a Dio. Invece Lucifero ha voluto superare Dio e per questo peccato di superbia, è stato cacciato dal Paradiso. Cosa ci rende di gran lunga inferiori a Dio? Il peccato. La conquista più grande a cui dovrebbe aspirare ogni Cristiano è quella di ritornare ad essere “come Dio”: immagine e somiglianza di Dio.. ed è quello che vuole Nostro Padre! Siamo infatti chiamati tutti alla Santità, ad essere Santi come Santo è Dio… ma non più Santi di Dio! “Il discepolo non è più del maestro” infatti dice la Parola! Noi siamo discepoli, siamo alla “scuola di Santità” in cui il maestro, l’UNICO, è il Signore che ci parla attraverso la Parola.

Leggi di più:  "Voi farisei pulite l'esterno del bicchiere e del piatto, ma il vostro interno è pieno di avidità e di cattiveria"

Se ascoltiamo bene la Parola… se siamo ben preparati con l’insegnamento che ci viene dalla Parola e dalla grazia di Dio, che ci viene a sua volta dai Sacramenti e dalla preghiera… saremo come il maestro, come Gesù. Allora riusciremo ad amare come Gesù, a perdonare tutti e ad obbedire al Padre come Gesù che è l’unico grande Maestro per noi, che non solo ci insegna ad essere Santi, ma anche ci “salva dando la Sua vita” perché noi diventiamo Santi! Guardiamo sempre a Gesù e camminiamo con Lui, meditiamo sempre i Suoi insegnamenti e con l’aiuto dello Spirito Santo riusciremo a metterli in pratica…. Riusciremo a rinunciare a tutto ciò che è peccato.

Il nostro Maestro era senza alcun peccato. Maria Santissima era “Immacolata Concezione”. Con queste due grandi guide, “saremo ben preparati” anche noi ad essere come il Maestro Gesù: Santi come Santo è Dio! Iniziamo dal voler essere discepoli e poi cerchiamo di diventare discepoli di Gesù!!
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedente3 Minuti di Catechismo – 62 Cosa faremo in Paradiso?
Articolo successivoIl discernimento degli Spiriti nella coppia
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.