“Un profeta non è disprezzato se non nella sua patria e in casa sua”

Illustrazioni Cristian Nencioni

 31/07/2020
✝VANGELO MATTEO 13,54-58

In quel tempo Gesù, venuto nella sua patria, insegnava nella loro sinagoga e la gente rimaneva stupita e diceva: «Da dove gli vengono questa sapienza e i prodigi? Non è costui il figlio del falegname? E sua madre, non si chiama Maria? E i suoi fratelli, Giacomo, Giuseppe, Simone e Giuda? E le sue sorelle, non stanno tutte da noi? Da dove gli vengono allora tutte queste cose?». Ed era per loro motivo di scandalo.

Ma Gesù disse loro: «Un profeta non è disprezzato se non nella sua patria e in casa sua». E lì, a causa della loro incredulità, non fece molti prodigi.

Parola del Signore

 🕯SCINTILLA DI LUCE
31/07/2020 Matteo 13, 54-58

“Un profeta non è disprezzato se non nella sua patria e in casa sua”.

🔥Gesù ha subìto, oltre alla passione, anche il disprezzo della sua gente. La gente di Nazareth, ascoltando la Verità che Gesù annunciava, una Verità che richiamava alla conversione e sconvolgeva la loro vita….si “arrampicava sugli specchi” e cercava scuse per rifiutare ciò che Gesù diceva. Invece di ascoltare Gesù e lasciarsi guarire da Lui, la gente di Nazareth, si poneva tanti inutili interrogativi che li portava all’incredulità. Certo non era facile per loro credere perché l’avevano visto crescere, sapevano tutto di Lui, ma non erano cresciuti con Lui in “Sapienza e Grazia”, per cui, per la loro incredulità, Gesù non fece molti prodigi tra loro! L’incredulità sulle Verità di Fede, sulla Chiesa, sui Sacramenti e sui prodigi operati da Dio attraverso i Santi, ostacola la crescita della Fede e quindi anche dei benefici che dalla Fede ci giungono. Peccato! Se non credi anche tu a Gesù, chiediti oggi: è questo che vuoi? Vuoi rinunciare ai benefici della Fede?: salvezza eterna, guarigioni, pace, armonia con te stesso e con gli altri…. È questo che vuoi? Credi come me, in Gesù! Cerchiamo di crescere tutti, non solo in età, ma anche in Sapienza e Grazia… PREGANDO!
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Leggi di più:  Scintilla di luce della Parola

Articolo precedente3 Minuti di Catechismo – 28 Perché Dio è diventato uomo?
Articolo successivoGli esorcismi di Padre Candido Amantini
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.