Una folle donna cattolica uscita dalla trappola della wicca e del satanismo

Cristina Zenoni è una giovane mamma di 34 anni ed ha 3 figli (Giorgia 9 anni, Gabriele 7 anni e Mattia quasi 3), è felicemente sposata e oltre a fare la mamma a tempo pieno da 6 anni è catechista presso la sua parrocchia.

Si è sposata con suo marito nel 2012 in seguito alla sua conversione. Ha un blog dove condivide pezzi della sua vita cristiana nel quotidiano “Stile di vita di una folle donna cattolica”.

Ti allontani dalla Chiesa all’età di 13 anni ed inizi a praticare la wicca per poi entrare anche nel satanismo. Ci spieghi meglio cos’è la wicca e in cosa consiste?

La wicca è una corrente pagana che ha come base un orientamento dualista, ovvero con un Dio e una Dea, anche se ci sono diramazioni politeiste. La natura è al centro come parte visibile del divino. Si celebrano rituali in base al periodo seguendo una “ruota dell’anno” per quanto riguarda i Sabba, mentre le lunazioni per gli Esbat. Ogni fase lunare ha uno scopo e ogni sabba ha un significato ben preciso.

Far parte del satanismo cosa comporta?

Nel mio caso non ha comportato nulla di concreto, seguivo una corrente più psicologica/razionale per cui non erano presenti rituali. Satana rappresentava l’esaltazione dell’io che doveva essere al centro di tutto; potevi ottenere ciò che volevi anche se ciò comportava fare del male agli altri (l’opposto della wicca che invece non ammette questo genere di trattamenti, per loro se fai del male ti ritorna), il satanismo è subdolo perchè ti ritrovi ad esaltare te stesso, tanto che arrivi ad annullare ogni sentimento verso gli altri.

 I tuoi genitori sono divorziati da molti anni e non sono credenti, pensi che questo abbia inciso nelle tue cadute e scelte sbagliate?

Si e no, si perchè ero in un periodo di ribellione anche se ho iniziato a seguire la wicca prima della separazione, mentre il satanismo proprio in quel periodo, annullando i sentimenti ho vissuto il divorzio in modo apatico anche se la sto pagando di più negli ultimi anni.
Il no è perchè per esempio mio marito che viene da una famiglia cattolica ha avuto la stessa attrazione per il satanismo anche se in modo distaccato e non andava in chiesa.

All’epoca nel 2010, eri anche rappresentante di alcuni gruppi pagani. Per mezzo di questo ruolo cosa facevi?

Avevo un forum, gestivo raduni, corsi di divinazione online e quant’altro ma era precedente al 2010, quello è stato l’anno in cui ho iniziato a distaccarmi dai gruppi perchè ebbi problemi quando decidemmo di battezzare la bambina.

Come sei uscita da quel mondo pagano per poi abbracciare la fede?

A piccoli passi, è impossibile uscirne velocemente, in certi periodi il richiamo a determinate cose è molto forte per cui diventa pesante andare avanti senza problemi e in modo sereno… ringrazio il fatto di avere un padre spirituale, è una grazia immensa.

La Madonna e San Giovanni Paolo II sono state due figure fondamentali per la tua conversione perché?

Gli ultimi giorni di Giovanni Paolo II hanno segnato l’inizio della mia conversione, da anticlericale ho iniziato a seguire quei giorni scoprendo un Papa che non conoscevo.. la Madonna invece è arrivata nella mia vita nel 2009 quando la voglia di maternità è arrivata e sono rientrata in chiesa (dove era presente anche la veste di Giovanni Paolo II) da Lei per chiedere questa grazia..(3 giorni dopo ho saputo di essere incinta). Non ero mai stata abituata a pregare Maria ma è stata una cosa spontanea.

Il tuo passato nel mondo dell’occulto, ti ha portato delle ripercussioni successivamente?

Nel concreto, quando decidemmo di battezzare nostra figlia ci fu un attacco pesante di cyber bullismo, aprirono addirittura un sito per insultarmi.

Nel lato spirituale, capitarono episodi in cui la notte sentivo una presenza che direttamente mi diceva di essere satana, sembrava un sogno ma allo stesso tempo sembravo cosciente, non potevo muovermi, ero come paralizzata.. ripetendo la giaculatoria “Vergine Immacolata proteggimi” spariva ma il giorno dopo rimanevo scossa . Questi episodi sono spariti da qualche mese quando il mio padre spirituale (Frate Francesco) ha benedetto casa e mi ha lasciato del sale esorcizzato.

Nel 2013 decidi di aprire un blog “Stile di vita di una folle donna cattolica”. Cosa ti ha spinto a farlo e cosa condividi tramite questo blog?

All’inizio scrivevo poco, mi bastava sapere di avere un posto mio dove scrivere, ma la paura di essere ritrovata dai vecchi personaggi pagani mi spaventava e l’ho cancellato varie volte.
Solo negli ultimi anni ho iniziato a scrivere sempre di più della vita quotidiana, riflessioni, dubbi, anche nei momenti di sconforto, parlo della conversione e di spiritualità oltre che di moda modesta.
Oltre al sito utilizzo molto instagram, la pagina e il gruppo facebook.

In che senso condividi la fede anche dal punto di vista dell’estetica?

Trovo che ci debba essere una certa coerenza tra ciò che siamo dentro e ciò che siamo fuori; nel momento in cui capiamo che il corpo è il tempio dell’anima e lo rispettiamo, dobbiamo sia averne cura sia proteggerlo.
Prendersene cura (il giusto, senza eccedere e stravolgere) porta a trasmettere una fede luminosa agli altri, la luce di Cristo.
Una persona curata è radiosa, vedere la sua luce porta gli altri a porsi delle domande e a volere quella stessa luce.
Non curarsi non significa non avere fede, assolutamente no, spesso il poco tempo etc ci portano a lasciare quello in secondo piano e penso che di base non ci si senta bene, non ci si sente apposto.. basta pochissimo per sentirsi radiose.

Cosa vuoi dire agli amici di Cristiani Today?

Di non sottovalutare mai certi percorsi perchè possono essere più pericolosi di quello che si crede.. nonostante possano sembrare positivi per le basi, dietro c’è un mondo spesso sconosciuto fatto di energie e persone che ci lavorano nel modo sbagliato portando sulla strada peggiore.
Inoltre vorrei dire di non vergognarsi mai di essere cristiani e di dimostrare la propria fede perchè è una cosa preziosa.

 Servizio di Rita Sberna

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here