Con la pandemia sono aumentati gli esorcismi

pixabay

Un sacerdote cattolico afferma che la pandemia è alla base dell’aumento delle persone che chiedono esorcismi.

Il sacerdote  padre Gian Matteo Roggio ha affermato che alcune persone credono che dietro la pandemia ci sia una “forza maligna” e che questi sentimenti sono particolarmente forti tra coloro che hanno sofferto di difficoltà finanziarie o problemi di salute mentale a causa del Covid-19.

“Abbiamo visto un aumento della richiesta di esorcismi perché la pandemia ha reso le persone più vulnerabili all’idea che Satana o qualche entità malvagia si sia impossessata delle loro vite”, ha detto a The Telegraph .

“Le persone sono cadute in povertà, si sono trovate a soffrire di ansia e depressione. Sentono che la loro vita non è più nelle loro mani ma nelle mani di una forza maligna. È una grande crisi”. 

Don Roggio è uno dei relatori di un corso di formazione sull’esorcismo e la preghiera di liberazione che si svolge questa settimana presso l’istituto educativo affiliato al Vaticano, il Pontificio Ateneo Regina Apostolorum.

Il corso si tiene ogni anno e offre formazione di liberazione e guarigione sia per i sacerdoti che per i laici. 

Si segnala che le sessioni di quest’anno vertono su “Esorcismo nel contesto dei riti magici afro-brasiliani” e “Il simbolismo dei rituali satanici e occulti”. 

Uno degli organizzatori, padre Luis Ramirez, ha convenuto che la domanda è aumentata dallo scoppio del Covid-19.

“Durante la pandemia, i sacerdoti di tutto il mondo hanno ricevuto più richieste di aiuto psichiatrico dai parrocchiani”, ha affermato. 

In una delle conferenze, don Roggio ha descritto alcuni dei drammatici cambiamenti nelle persone che soffrono di possessione demoniaca.

“Le persone parlano lingue che non hanno mai parlato prima, anche lingue antiche come l’aramaico, il latino, il greco e l’ebraico. Sono in grado di levitare da terra o vomitare oggetti come chiodi e pezzi di vetro”, ha detto.

“Ci sono persone le cui voci cambiano completamente: una donna potrebbe iniziare a parlare come un uomo. Alcuni sviluppano una forza sovrumana e ci vogliono quattro o cinque persone per trattenerli”. 

All’inizio di quest’anno, il ministero della liberazione dell’Unione Battista della Gran Bretagna ha messo in guardia le persone dal contattare i morti  per paura che sempre più persone si rivolgano allo spiritismo per aiutarle a far fronte alla perdita dei propri cari durante la pandemia. 

Il reverendo Jayne Irlam, del Baptist Deliverance Study Group, ha affermato di essere stata contattata da persone in cerca di aiuto per essere “liberata da alcune orribili conseguenze del coinvolgimento nello spiritismo”.

“Se le persone vedessero la schiavitù allo spiritismo che abbiamo visto, non avrebbero nulla a che fare con esso”, ha detto.

 

Leggi di più:  L’inferno visto dagli Angeli