I miei 30 anni con Padre Gabriele Amorth

0
1390

La Signora Rosa (79 anni) ha trascorso una vita affianco a Padre Gabriele Amorth, lo ha affiancato tutti i giorni per 30 anni.

Inizialmente è stata l’assistente di Padre Candido Amantini (maestro di vita di Don Gabriele) poi fu proprio costui, a mandarla da Padre Amorth.

Le abbiamo chiesto di raccontarci quegli anni trascorsi insieme a Padre Gabriele.

 

Come ha conosciuto Padre Gabriele e come è diventata sua assistente?

Mi aveva mandata da lui Padre Candido per aiutarlo e così sono rimasta per 30 anni dal 1989 perché nell’87 avevo cominciato con Padre Candido.

Ci può raccontare qualche aneddoto o qualche esorcismo?

Di esorcismi c’è ne sono stati tanti, perché prima Padre Amorth effettuava gli esorcismi sia mattina che pomeriggio, poi ha cercato di dimezzare un po’ le cose perché la sua salute non glielo permetteva più.

Che uomo era Padre Amorth?

Era un uomo dolcissimo, pieno di carità, era un santo e penso che lo diventerà.

Di cosa ha paura il demonio?

Ha paura delle preghiere specialmente dell’Ave Maria, della Madonna ha proprio il terrore. Padre Amorth era un grande devoto di Maria.

Padre Amorth recitava il rosario tutti i giorni?

Si certamente, ne recitava più di uno e ne abbiamo detti tanti insieme. Specialmente nell’ultimo periodo della sua vita, tutti i giorni alle 16 voleva che recitassimo il rosario con lui.

Qual è l’insegnamento che Padre Amorth le ha trasmesso?

Mi ha trasmesso l’insegnamento della carità, dell’umiltà, della preghiera per le anime che soffrono.

Lui è stato un uomo umile ed obbediente.

Lei è legata anche a San Giovanni Paoli II?

Si molto, ho anche la sua malattia il morbo di Parkinson e spesso lo prego per donarmi il suo aiuto.

Cosa vuole dire agli amici di Cristiani Today?

Voglio dire di pregare e stare in grazia di Dio, andare alla Santa Messa, di recitare il santo rosario (anche più di uno).

Servizio di Rita Sberna