Preghiera all’Amico Gesù, per pregare con i santi

“Amico Gesù”: sarebbe bello rivolgerci sempre così al nostro Gesù, raccontandogli le nostre gioie e i nostri dolori, con la lode oltre alla supplica, con la gioia di parlargli oltre che alla prese con le strette del dolore. San Claudio La Colombière, santo sacerdote che fu successore di santa Margherita Alacoque nel diffondere il culto al Sacro Cuore di Gesù, compose questa delicata e dolce preghiera all’amico Gesù che ci può aiutare a pregare come solo i santi pregano: con fiducia, amore e umiltà.

Amico Gesù, sei tu il solo e vero amico. Tu non solo partecipi a ogni mia sofferenza, ma la prendi addirittura su te e conosci il segreto per mutarmela in gioia.

Tu mi ascolti con bontà e, quando ti racconto le mie amarezze non manchi di addolcirle.

Ti trovo dappertutto; non ti allontani mai e, se sono costretto a cambiare residenza, ti trovo dovunque io vada.

Non soffri la noia nell’ascoltarmi; non ti stanchi di farmi del bene. Se ti amo, sono sicuro di essere amato; non hai bisogno dei miei beni, ne ti impoverisci a darmi i tuoi.

Anche se sono un poveruomo, nessuno, nobile, intelligente o santo che sia, potrà rubarmi la tua amicizia. La stessa morte, che divide tutti gli amici, mi riunisce a te.

Tutte le avversità dell’età o del caso non riusciranno i ad allontanarmi da te; anzi, al rovescio, non godrò mai tanto pienamente della tua presenza e tu non mi hai mai tanto vicino, quanto nel momento nel quale tutto sembrerà cospirare contro di me.

San Claudio La Colombière

Leggi di più:  Preghiera a Maria Assunta di Paolo VI