Sant’Antonio di Padova ci aiuta a ritrovare gli oggetti smarriti

Una venerazione che ha origini popolari e scaturisce dalla preghiera del “Sequeri”

In Italia ci avvaliamo della presenza e devozione di molti santi, uno di questi è Sant’Antonio di Padova ormai venerato in tutto il mondo e conosciuto anche per le sue doti e capacità di ritrovare gli oggetti smarriti di chi si affida a lui.

E’ una pratica molto curiosa che ha origini popolari e non solo.

Io addirittura pensavo fosse un usanza antica delle “nonne”, ricordo che ogni qualvolta perdessi un oggetto anche un orecchino, pregavo Sant’Antonio e la stessa cosa faceva mia madre, il risultato è stato sempre sorprendente: Sant’Antonio ci ha aiutato a ritrovare gli oggetti smarriti. Ma come e in che modo?

Precisiamo che non è una pratica superstiziosa ma tutto scaturisce da una preghiera chiamata “Sequeri”. Si tratta di un responsorio latino in onore di san’Antonio, specialmente per invocare il ritrovamento degli oggetti smarriti (resque perditas).

Il testo è stato composto da fra Giuliano da Spira nel 1233 e lo si ritrova oggi nella “liturgia delle ore” per la festività di Sant’Antonio.

Il testo dal latino è stato tradotto in italiano:

Se cerchi i miracoli, ecco messi in fuga la morte, l’errore, le calamità e il demonio; ecco gli ammalati divenir sani.

Il mare si calma, le catene si spezzano; i giovani e i vecchi chiedono e ritrovano la sanità e le cose perdute

S’allontanano i pericoli, scompaiono le necessità: lo attesti chi ha sperimentato la protezione del Santo di Padova.

Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio e ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

Chiaramente “lo smarrimento” non è inteso soltanto per gli oggetti, il santo di Padova può essere invocato anche per ritrovare tutte quelle persone che nell’anima si sentono “smarrite” e perse proprio come capita con gli oggetti. Chi è stato al santuario di Sant’Antonio di Padova, ha sperimentato davanti la tomba del santo che Sant’Antonio realmente aiuta l’uomo a ritrovare se stesso e la strada che ha smarrito per poi condurlo a Gesù.

Vogliamo concludere proprio con la preghiera rivolta a Sant’Antonio di Padova che aiuta a ritrovare gli oggetti, se stessi e la fede smarrita. La preghiera è tratta dal sito santantonio.org

 

Glorioso Sant’Antonio, tu hai esercitato il divino potere di trovare ciò che era stato perduto. Aiutami a ritrovare la Grazia di Dio, e rendimi zelante nel servizio di Dio e nel vivere le virtù. Fammi trovare ciò che ho perso, così da mostrarmi la presenza della tua bontà. (Padre nostro, Ave Maria, Gloria al Padre)

Preghiamo

Sant’Antonio, glorioso servo di Dio, famoso per i tuoi meriti e i potenti miracoli, aiutaci a ritrovare le cose perdute; dacci il tuo aiuto nella prova; e illumina la nostra mente nella ricerca della volontà di Dio. Aiutaci a trovare di nuovo la vita di grazia che il nostro peccato distrusse, e conduci noi al possesso della gloria promessaci dal Salvatore. Ti chiediamo questo per Cristo nostro Signore. Amen.

Fonte. Gaudium Press di Rita Sberna

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here