Preghiera della liturgia orientale come invocazione sul fidanzamento e sui fidanzati

Signore Dio nostro,
che fra tutte le nazioni della terra ti sei presa a fidanzata
quella vergine pura che è la Chiesa,
benedici questo fidanzamento;
unisci e custodisci i tuoi servi nella pace e nella concordia.
Perché a te, Padre e Figlio e Spirito Santo,
appartengono la gloria, l’onore e l’adorazione,
adesso e sempre nei secoli.
Signore Dio nostro,
tu hai accompagnato in Mesopotamia
il servo del patriarca Abramo
quando questi lo mandò a cercare una sposa
per il suo padrone Isacco,
e presso la fonte dell’abbeveratoio
gli hai fatto riconoscere
la fidanzata eletta, Rebecca.
Sii ancora tu a benedire il fidanzamento dei tuoi servi
e a confermare la promessa che si sono scambiati.

(Preghiera della liturgia orientale come invocazione sul fidanzamento e sui fidanzati.
Citata in: C. ROCCHETTA, “Il fidanzamento: una «sacramentalità» in germe”, in CEI, “Il fidanzamento. Tempo di crescita umana e cristiana”, Ed. San Paolo, Cinisello Balsamo 1998, p. 116)

Leggi di più:  Fidanzamento o convivenza? Ecco cosa diceva il Cardinale Caffara