In verità io vi dico: tutto quello che legherete sulla terra sarà legato in cielo

Foto di Bob Bello da Pixabay

11 AGOSTO 2021 MERCOLEDÌ

SANTA CHIARA, VERGINE – MEMORIA

Mt 18,15-20

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:

«Se il tuo fratello commetterà una colpa contro di te, va’ e ammoniscilo fra te e lui solo; se ti ascolterà, avrai guadagnato il tuo fratello; se non ascolterà, prendi ancora con te una o due persone, perché ogni cosa sia risolta sulla parola di due o tre testimoni. Se poi non ascolterà costoro, dillo alla comunità; e se non ascolterà neanche la comunità, sia per te come il pagano e il pubblicano.

In verità io vi dico: tutto quello che legherete sulla terra sarà legato in cielo, e tutto quello che scioglierete sulla terra sarà sciolto in cielo.

In verità io vi dico ancora: se due di voi sulla terra si metteranno d’accordo per chiedere qualunque cosa, il Padre mio che è nei cieli gliela concederà. Perché dove sono due o tre riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro».

Commento:

Il potere di sciogliere e legare concesso “in primis” a San Pietro, viene rilasciato ai discepoli quando agiscono in comunione con la Chiesa.

***

La riprensione fraterna è stabilita dal Signore in modo saggio e caritatevole, senza trascurare la giustizia. Si tratta di un paziente e sincero processo in diverse tappe qualora la conversione dell’accusato si fermasse. Tuttavia, se per ostinazione egli si rifiutasse di riconoscere le colpe e chiedere perdono avverrà’ come sta scritto: “sia per te come il pagano e il pubblicano”. Tale procedura è stata adoperata sempre dalla Chiesa anche in caso di eresia. Ed ecco che il Signore sigilla le giuste decisioni della comunità trasmettendole il potere di legare e di slegare, concesso poco prima al Principe degli Apostoli. La Chiesa, quindi, quando agisce in comunione con il suo capo visibile, ha lo stesso potere del Papa.

Leggi di più:  «Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini»

Ma il Signore si mostra ancora più benevolo: “se due di voi sulla terra si metteranno d’accordo per chiedere qualunque cosa, il Padre mio che è nei cieli gliela concederà. Perché dove sono due o tre riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro”. Ecco il potere della preghiera comunitaria che acquisisce una dimensione enorme data la presenza del Signore in mezzo agli oranti.

Cerchiamo di condividere la grandi intenzioni legate agli interessi della Chiesa nel mondo odierno per la salvezza delle anime e vedremo risultati enormi! Abbiamo fede, la parola di Cristo mai cadde in un sacco rotto. Anzi!