Novena a Nostra Signora della dolce attesa per chi desidera un figlio

Novena a Nostra Signora della dolce attesa per chi desidera un figlio

Preghiere per ogni giorno

1. Segno della croce
Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

2. Per pentirsi dei peccati:
“Pietà di me, o Dio, secondo la tua misericordia;
nella tua grande bontà cancella il mio peccato…
Crea in me, o Dio, un cuore puro,
rinnova in me uno spirito saldo.
Non respingermi dalla tua presenza
e non privarmi del tuo santo spirito”
(Salmo 51, 3-13).

3. Giaculatoria
Nostra Signora della Dolce Attesa, prega per noi.

4. Seguire la riflessione propria di ogni giorno.

PRIMO GIORNO
Il Signore ci dona la vita

Condividiamo la Parola
“Entrando da lei, disse: ‘Ti saluto, o piena di grazia, il Signore è con te’. A queste parole ella rimase turbata e si domandava che senso avesse un tale saluto. L’angelo le disse: ‘Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ecco concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù’… Allora Maria disse: ‘Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto’” (Lc 1, 28, 31-38).

Riflettiamo
Maria, per la sua fede, ha pronunciato queste parole. E così, attraverso di lei, la Vita è giunta a noi. Ella, pienamente donna, si è affidata a Dio senza riserve, si è mostrata completamente disposta all’azione dello Spirito Santo, e in questa risposta si è donata per cooperare con la Grazia di Dio.

Preghiamo
Iniziando questo primo giorno della novena, ti esprimiamo, Madre, il nostro amore. Veniamo con fiducia a pregare per le nostre necessità, fa’ che ti imitiamo nel tuo “Sì” a Dio.
Comprendi la nostra richiesta, esaudiscila.

Leggi di più:  Preghiera a San Massimiliano Maria Kolbe

Ad ogni intenzione rispondiamo: Signore, te lo chiediamo per Maria, nostra madre.
– Per tutti i padri e le madri che aspettano un figlio.
– Per tutte le famiglie del nostro Paese.
– Per l’intenzione con la quale recitiamo questa Novena.

Una delle cose più importanti che Gesù è venuto a fare sulla terra è insegnarci che Dio è nostro Padre. Con questa fiducia gli diciamo:
Padre Nostro (Ave Maria, Gloria).

Il Signore benedica questa famiglia e la riempia di grazia.

SECONDO GIORNO
Il Signore ci invita a metterci al servizio della vita

Condividiamo la Parola
“In quei giorni Maria si mise in viaggio verso la montagna e raggiunse in fretta una città di Giuda. Entrata nella casa di Zaccaria, salutò Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino le sussultò nel grembo. Elisabetta fu piena di Spirito Santo ed esclamò a gran voce: “Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! A che debbo che la madre del mio Signore venga a me? Ecco, appena la voce del tuo saluto è giunta ai miei orecchi, il bambino ha esultato di gioia nel mio grembo. E beata colei che ha creduto nell’adempimento delle parole del Signore” (Lc 1, 39-45).

Riflettiamo
Le parole di Elisabetta – “beata colei che ha creduto” – si applicano non solo a quel momento concreto dell’Annunciazione, ma a tutta la vita di Maria. Nel suo pellegrinaggio verso Dio, Maria ha percorso un cammino di fede che ha attraversato tutta la sua esistenza, e lo ha fatto in modo eroico. Nella sua obbedienza di fede, ella si è abbandonata a Dio, e sperando contro ogni speranza ha creduto ogni giorno, tra le prove e le contrarietà.

Leggi di più:  Bellissima preghiera che cambia la vita a chi la recita con fede

Preghiamo
Maria, Madre di Gesù e Madre nostra, intercedi presso tuo Figlio e insegnaci ad amare e a servire gli altri. Seguendo il tuo esempio di disponibilità, aiutaci a saper accettare la vita come il dono gratuito che Dio ci ha dato. Aiutaci a percorrere con fede e speranza i cammini che ci portano a compiere la volontà del Padre.

Ad ogni intenzione rispondiamo: Signore, te lo chiediamo per Maria, nostra madre.

– Per coloro che desiderano ricevere la grazia di un figlio.
– Per i genitori che non hanno un lavoro.
– Per le mamme sole.
– Per l’intenzione con la quale recitiamo questa Novena.

Preghiamo:
Una delle cose più importanti che Gesù è venuto a fare sulla Terra è insegnarci che Dio è nostro Padre. Con questa fiducia gli diciamo:
Padre Nostro (Ave Maria, Gloria).

Preghiamo:
Una delle cose più importanti che Gesù è venuto a fare sulla Terra è insegnarci che Dio è nostro Padre. Con questa fiducia gli diciamo:
Padre Nostro (Ave Maria, Gloria).

Madre Santissima, benedici il nostro lavoro quotidiano e fa’ che lo mettiamo al servizio della vita.

TERZO GIORNO
Dio compie meraviglie con la nostra vita

Condividiamo la Parola:
“Allora Maria disse: ‘L’anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore, perché ha guardato l’umiltà della sua serva. D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata. Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente e Santo è il suo nome” (Lc 1, 46-49).

Riflettiamo
Quando Elisabetta ha salutato la giovane parente che arrivava da Nazareth, Maria ha risposto con il Magnificat. Questo canto di lode è stato la risposta di tutto il suo essere a Dio, espressa in modo poetico ma semplice. Le sue parole sono ispirate a molti testi sacri del popolo di Israele e riflettono la gioia del suo spirito, la felicità che le provoca il fatto di essere consapevole che in lei si realizza la promessa fatta “ad Abramo e alla sua discendenza per sempre”.

Preghiamo
Maria, madre di Gesù, insegnaci a pregare con fede, con apertura di cuore e semplicità, non solo per le nostre necessità, ma anche per quelle di tutti coloro che soffrono e che hanno bisogno di noi e della nostra parola di speranza. Che dalla nostra bocca, come dalla tua, sboccino parole di lode per il Creatore e Datore della vita.

Leggi di più:  I bimbi ali di Dio

Dio Nostro Padre, ricco d’amore e di misericordia, questo tempo di attesa si trasformi in un’opportunità per credere alla nostra fede e alla nostra dedizione agli altri. Che possiamo trovare momenti di gioia e di felicità e condividerli con chi ci circonda.

Ad ogni intenzione rispondiamo: Signore, te lo chiediamo per Maria, nostra madre.
– Per tutti i bambini che crescono e si preparano a nascere.
– Per tutti i bambini abbandonati.
– Per le mamme adolescenti.
– Per l’intenzione con la quale recitiamo questa Novena.

Preghiamo:
Una delle cose più importanti che Gesù è venuto a fare sulla Terra è insegnarci che Dio è nostro Padre. Con questa fiducia gli diciamo:
Padre Nostro (Ave Maria, Gloria).

Maria, che nella Dolce Attesa del Signore ci hai mostrato un cammino di Speranza, benedici la nostra vita.