Padre, è venuta l’ora: glorifica il Figlio tuo perché il Figlio glorifichi te

18 MAGGIO 2021

MARTEDÌ DELLA VII SETTIMANA DI PASQUA

San Giovanni I, papa e martire

Gv 17,1-11a

In quel tempo, Gesù, alzàti gli occhi al cielo, disse:

«Padre, è venuta l’ora: glorifica il Figlio tuo perché il Figlio glorifichi te. Tu gli hai dato potere su ogni essere umano, perché egli dia la vita eterna a tutti coloro che gli hai dato.

Questa è la vita eterna: che conoscano te, l’unico vero Dio, e colui che hai mandato, Gesù Cristo. Io ti ho glorificato sulla terra, compiendo l’opera che mi hai dato da fare. E ora, Padre, glorificami davanti a te con quella gloria che io avevo presso di te prima che il mondo fosse.

Ho manifestato il tuo nome agli uomini che mi hai dato dal mondo. Erano tuoi e li hai dati a me ed essi hanno osservato la tua parola. Ora essi sanno che tutte le cose che mi hai dato vengono da te, perché le parole che hai dato a me io le ho date a loro. Essi le hanno accolte e sanno veramente che sono uscito da te e hanno creduto che tu mi hai mandato.

Io prego per loro; non prego per il mondo, ma per coloro che tu mi hai dato, perché sono tuoi. Tutte le cose mie sono tue e le tue sono mie e io sono glorificato in loro. Io non sono più nel mondo; essi invece sono nel mondo, e io vengo a te».

Commento:

Gesù chiede al Padre di essere glorificato. Ma quale sarebbe stata la sua gloria?

***

La Croce è il trono regio sul quale sarebbe stato glorificato il Figlio di Dio. Sembra strano ma è così: “Io, quando sarò elevato da terra, attirerò tutti a me” (Gv 12,32). E ancora: “E come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che sia innalzato il Figlio dell’uomo, perché chiunque crede in lui abbia la vita eterna” (Gv 3, 13).

Leggi di più:  "È vicino a voi il regno di Dio"

È proprio così: il Figlio darà la vita eterna a tutti coloro che il Padre gli ha dato mediante la glorificazione della Croce!

Sulla Croce, infatti, Gesù mostra agli uomini la sua totale obbedienza al Padre e il suo amore sconfinato per Lui. E non solo! Manifesta pure l’amore divinamente folle per noi peccatori. Così conosciamo l’amore, vedendo il Figlio massacrato e trafitto dai nostri peccati. Tutto per amore!

Ma Gesù ha pregato anche per noi. E con quanta efficacia! Perché possiamo anche noi glorificare Lui. Come? Credendo in Lui e resistendo alle insidie del mondo in spirito di sacrificio e di lotta.

La Santissima Vergine Maria, risvegli nei nostri cuori tali sentimenti di gratitudine e di amore per Gesù sulla Croce in modo da farci intraprendere la strada della santificazione contro tutto e contro tutti e per piacere a Dio totalmente ed essere causa di gioia per Colui che preferì morire tra delinquenti anziché vederci cadere nell’inferno per tutta l’eternità!