Il credo del sofferente

Il credo dell’uomo che soffre:

Credo, mio Dio, che Cristo, agnello innocente, portò sulla Croce i nostri peccati e che noi siamo stati redenti dalle sue piaghe.

Credo che Cristo ha sofferto per noi lasciandoci l’esempio, perché anche noi seguiamo le sue orme.

Credo che Cristo crocifisso, pazzia per la sapienza di questo mondo, è la potenza e la sapienza di Dio.

Credo che, accettando con amore la sofferenza, compio in me la passione di Cristo per la crescita del suo corpo che è la Chiesa.

Credo che tutto coopera al bene per coloro che amano Dio.

Credo che la nostra tribolazione momentanea e di breve peso ci procura uno smisurato dono di gioia.

Credo che chi soffre con Cristo con lui sarà glorificato.

Credo che chi muore con Cristo con lui pure risorgerà.

Credo che Dio farà cieli nuovi e terra nuova in cui asciugherà ogni lacrima dai nostri occhi: e allora la morte non ci sarà più, né lutto, né pianto ci saranno più.

Credo che vedremo Dio faccia a faccia; che nella mia carne contemplerò il Signore, mio redentore e mia salvezza. Amen

Leggi di più:  La Francia ha deciso di far rimouovere la Croce dalla statua di San Giovanni Paolo II