Il regno dei cieli sarà simile a dieci vergini che presero le loro lampade e uscirono incontro allo sposo

09 AGOSTO 2021 LUNEDÌ

SANTA TERESA BENEDETTA DELLA CROCE, VERGINE E MARTIRE, PATRONA D’EUROPA – FESTA

Mt 25,1-13

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli questa parabola:

«Il regno dei cieli sarà simile a dieci vergini che presero le loro lampade e uscirono incontro allo sposo. Cinque di esse erano stolte e cinque sagge; le stolte presero le loro lampade, ma non presero con sé l’olio; le sagge invece, insieme alle loro lampade, presero anche l’olio in piccoli vasi. Poiché lo sposo tardava, si assopirono tutte e si addormentarono.

A mezzanotte si alzò un grido: “Ecco lo sposo! Andategli incontro!”. Allora tutte quelle vergini si destarono e prepararono le loro lampade. Le stolte dissero alle sagge: “Dateci un po’ del vostro olio, perché le nostre lampade si spengono”. Le sagge risposero: “No, perché non venga a mancare a noi e a voi; andate piuttosto dai venditori e compratevene”.

Ora, mentre quelle andavano a comprare l’olio, arrivò lo sposo e le vergini che erano pronte entrarono con lui alle nozze, e la porta fu chiusa. Più tardi arrivarono anche le altre vergini e incominciarono a dire: “Signore, signore, aprici!”. Ma egli rispose: “In verità io vi dico: non vi conosco”.

Vegliate dunque, perché non sapete né il giorno né l’ora».

Commento:

Le vergini stolte non presero con sé dell’olio. Ma l’olio cosa viene a significare?

***

Diamo la parola a San Tommaso:

“Con l’olio vengono significate quattro cose.

“Secondo san Girolamo con l’olio vengono significate le opere buone. E perché? La fede è la luce delle anime con cui si accendono le lampade. Con le buone opere la fede viene nutrita. […]

Leggi di più:  Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo!

“In un altro modo con l’olio si designa la misericordia e così dice il Crisostomo. Per cui si ha in Lc 10,34 che “il [buon] samaritano versò vino e olio”. Con il vino viene significata la severità, con l’olio le opere di misericordia. Vuole dire dunque che chi intende conservare la continenza [vuol dire castità] e non eserciterà la misericordia, è stolto. Per cui Gc 2,13: Il giudizio sarà senza misericordia per chi non avrà avuto misericordia.

“Parimenti con l’olio viene significata la gioia interiore, della quale nel Sal 103,15: L’olio che fa brillare il suo volto. E altrove, nel Sal 44,8: Il tuo Dio ti ha consacrato con olio di letizia. Ci sono molti che si astengono esteriormente e cercano la gioia interiore, cioè della coscienza, e lì hanno con sé l’olio. Altri invece non cercano la gioia della coscienza, ma la gloria degli uomini, e questi non hanno l’olio.

“Secondo Origene con l’olio viene significata la santa dottrina: Ct 1,3: Olio profumato il tuo nome. L’olio della giustizia indica la retta dottrina; Sal 118,11: Conservo nel cuore le tue parole.

“Per cui si dicono vergini quanti conservano la castità, esercitano la misericordia, cercano la gioia nell’intimo, fanno propria la retta dottrina”.

Cerchiamo di portarci dietro, sempre e comunque, l’olio benedetto della carità e della verità. Facendo così dopo il sonno della morte, troveremo posto nelle nozze dell’Agnello e non saremo esclusi come le vergini stolte. La fede senza opere è morta, e le opere della fede sono la purezza, l’amore verso Dio e il prossimo, la pace della coscienza e la fedeltà agli insegnamenti di Gesù, specie quelli che contraddicono più frontalmente lo spirito del mondo.

Leggi di più:  Scintilla di luce della Parola