La reazione dei posseduti: Chiodi vomitati, tosse, sonno improvviso e non solo

foto da pixabay

L’esorcista della diocesi di Alba è stato intervistato dal portale Idea Web, ecco cosa ha raccontato.

L’esorcista della diocesi di Alba ha dichiarato al portale Idea Web quanto segue: “Il vomitare chiodi, ferro e grovigli di fili spinati e i casi di levitazione a cui ho assistito durante gli esorcismi sembrano un segno evidente anche all’esorcista più razionale. E io mantengo in genere una buona razionalità: non ho scelto questo servizio. Non lo avrei mai chiesto”. Le sue parole ricordano tanto i racconti di don Gabriele Amorth.

L’esorcista ha voluto mantenere l’anonimato e non dire il suo nome, ha raccontato che nonostante non sia una persona coraggiosa non ha mai avuto paura nel corso degli esorcismi da lui praticati.

La pratica dell’esorcismo

Il sacerdote racconta quanto segue: «Di per sé si tratta di un atto liturgico, una antica forma di preghiera. Si inizia con l’accoglienza della persona, sempre accompagnata da qualcuno, e con il segno di croce. Seguono le litanie dedicate a Maria e ai Santi, si pregano alcuni salmi, si ascolta il Vangelo. Segue un’imposizione delle mani e un’invocazione a Dio, si rinnovano le promesse del Battesimo dove si chiede alla persona di rinunciare a Satana, al male e a ogni forma di occultismo. Segue la professione di fede della persona attraverso il “Credo”. A questo punto si entra nel vivo dell’esorcismo».

Come reagiscono i posseduti all’esorcismo?

«Vanno dal mutismo, al grande fastidio, alla tosse, fino alla deformazione del volto e all’avversione all’acqua benedetta. Per evitare che ci si lasci suggestionare a volte l’acqua non è benedetta, a volte si prega in silenzio e si osserva se ci sono reazioni» racconta il sacerdote.

Leggi di più:  Gli stratagemmi che il diavolo usa per indurre l’uomo in tentazione

Il sacerdote ci tiene a precisare che il demonio non per forza deve manifestarsi con una possessione. «Tentazione» e «corruzione» sono due modi in cui il diavolo può condizionare una persona e allontanarla da Dio.”

Preghiera di liberazione dai mali causati dal maligno

Gesù, liberaci da tutti i mali causati in noi dagli antenati che partecipavano all’occultismo, allo spiritismo, alla strego-neria, a sette sataniche.

Tronca il potere del maligno che, per colpa loro, ancora pesa sulle nostre generazioni.

Spezza la catena di maledizioni, malefici, opere sataniche che gravano sulla nostra famiglia.

Liberaci da patti satanici e legami mentali con i seguaci di satana.

Tienici sempre lontano da riunioni spiritiche e da ogni atti-vità con cui satana può continuare ad avere dominio su di noi. Prendi sotto il tuo potere qualsiasi area che sia stata con-segnata a satana dai nostri antenati.

Allontana per sempre lo spirito cattivo, ripara ogni suo danno, salvaci da ogni sua nuova insidia.

Solo da Te possiamo avere tutti la vita, la libertà, la pace.

Gesù, liberaci da tutti i mali causati dal maligno.

 Fonte. Gaudium Press di Rita Sberna