L’esorcista don Piero Catalano “Padre Pio durante gli esorcismi è con me”

Foto di Mabel Amber da Pixabay

Don Piero Catalano è un sacerdote esorcista molto noto, durante i suoi esorcismi usa solitamente le reliquie dei santi, una fra queste è di Padre Pio da Pietrelcina.

E’ stato discepolo di don Gabriele Amorth ed ha trascorso la sua vita come volontario del Movimento Gen, legato al Movimento di Focolari di Chiara Lubich.

L’8 dicembre 1988 si consacra sacerdote. E’ parroco presso la Parrocchia di San Giovanni Nepomuceno e San Filippo Neri in Arangea di Reggio Calabria.

Don Piero ha sempre fatto preghiere di guarigione e liberazione, da più di tre anni ormai ha ricevuto il mandato da esorcista. Al Corriere della Sera ha dichiarato : “Il santo che invoco più spesso? Ho un amore particolare per San Pio da Pietrelcina che spesso, durante gli esorcismi, si rende presente. La persona che è posseduta ha paura. Dice: “C’è quello con la barba!”. E io: “Ma si chiama per caso si chiama San Pio da Pietrelcina?”. E lei: “No, si chiama Francesco Forgione”. Il diavolo ha persino paura di nominarlo”.

«Il demonio – osserva Don Piero – fa il possibile per tentare noi esorcisti. Una volta mi chiese: “Quanto vuoi per passare dalla mia parte?”. Io mi misi a ridere perchè ho fatto una scelta di povertà. Non ho manco i soldi per pagarmi il funerale se muoio e condivido tutto con i poveri. E lui: “Se potessi ti ucciderei all’istante”. Allora risposi: “Ma non puoi perché io appartengo a Gesù!”.

 

Leggi di più:  Don Antonio Mattatelli ci racconta chi era Padre Matteo d'Agnone

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.