Suor Emmanuel: COME FARE IL PANE DEL DIGIUNO

Suor Emmanuel: COME FARE IL PANE DEL DIGIUNO

Per un chilo di farina mettere nell’ordine: 3/4 di litro di acqua tiepida (370C circa), i cucchiaio da caffè di zucchero, i cucchiaio da caffé di lievito liofilizzato (oppure lievito del panettiere), Mescolare bene poi aggiungere: 2 cucchiai da minestra di olio, 1 cucchiaio da minestra di sale, una ciotola di fiocchi d’avena o di altri cereali (una ciotola contiene 1/4 di litro). Mescolare il tutto. Si può aggiungere un pò di farina se la pasta è troppo liquida.

Lasciare riposare la pasta per almeno 2 ore (oppure tutta la notte) in un luogo ben riscaldato, a temperatura costante (non meno di 250 C). Si può coprire con un panno bagnato. Mettere la pasta con spessore massimo di 4 cm. di altezza, in stampi ben oliati. Lasciare riposare ancora per circa 30 minuti. Mettere nel forno caldo a 160 °C e lasciar cuocere per 50 o 60 minuti.

La qualità del pane dipende in gran parte dal tipo di farina utilizzata. Si può mescolare farina integrale, con farina bianca.

Nei giorni di digiuno è importante bere molti liquidi caldi o freddi.

La Gospa non ha dato dettagli, così ognuno può decidere liberamente come vivere il digiuno secondo il suo cuore ed anche la sua salute.

Sono numerosi quelli che hanno lasciato perdere la pratica del digiuno per la qualità scadente del pane. Il pane in commercio è fatto a volte con farine denaturate e non nutre veramente. A Medjugorje le famiglie fanno da sole il pane ed é eccellente.

Leggi di più:  Un pensiero di Mons. Hoser per i pellegrini che raggiungono Medjugorje