“Vegliate, perché non sapete in quale giorno il Signore vostro verrà”

Illustrazioni Vangelo di Cristian Nencioni

27/08/2020
✝ VANGELO MATTEO 24,42-51

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:

«Vegliate, perché non sapete in quale giorno il Signore vostro verrà. Cercate di capire questo: se il padrone di casa sapesse a quale ora della notte viene il ladro, veglierebbe e non si lascerebbe scassinare la casa. Perciò anche voi tenetevi pronti perché, nell’ora che non immaginate, viene il Figlio dell’uomo.

Chi è dunque il servo fidato e prudente, che il padrone ha messo a capo dei suoi domestici per dare loro il cibo a tempo debito? Beato quel servo che il padrone, arrivando, troverà ad agire così! Davvero io vi dico: lo metterà a capo di tutti i suoi beni.
Ma se quel servo malvagio dicesse in cuor suo: “Il mio padrone tarda”, e cominciasse a percuotere i suoi compagni e a mangiare e a bere con gli ubriaconi, il padrone di quel servo arriverà un giorno in cui non se l’aspetta e a un’ora che non sa, lo punirà severamente e gli infliggerà la sorte che meritano gli ipocriti: là sarà pianto e stridore di denti».

Parola del Signore

 🕯SCINTILLA DI LUCE
27/08/2020 Matteo 24,42-51

“Vegliate, perché non sapete in quale giorno il Signore vostro verrà”.

🔥Se il nostro VIVERE è un incontro continuo con “Colui che viene”, non ci fa più paura il giorno in cui il Signore verrà definitivamente a prenderci da questo mondo, perché siamo e saremo sempre con Lui. Cosa vuol dire “vegliare”? Vuol dire essere pronti, preparati a dare una risposta positiva quando il Signore, “a sorpresa”, verrà. E come si fa ad essere pronti? I Santi ce lo insegnano, in particolare Santa Monica, di cui oggi facciamo memoria. È per noi una grande maestra! Con la preghiera silenziosa e perseverante, con la sua fede, “generò alla fede” tra lacrime e preghiera, sia il marito che il figlio: il futuro Sant’Agostino. Sul suo esempio, quando riceviamo un torto, un’ingiusta accusa….rispondiamo con la preghiera, facciamo cadere su di noi i loro peccati ed espiamoli. Ecco un modo per vegliare! Quando perdoniamo di cuore, la nostra vita è colma di Amore, e Gesù lo gradirà. Quando amiamo tutti e con le opere… confermiamo quest’Amore, il nostro Sposo sarà felice. Di cosa ci potrà rimproverare?

Leggi di più:  "È questa la causa dei mali che soffro, ma non me ne vergogno"

E se anche non ci troverà perfetti, ma desiderosi di esserlo, stiamo tranquilli: il Signore ci troverà pronti ugualmente! Perseveriamo nell’Amore, nella Misericordia, nel sostegno della preghiera per chi non prega, per chi non ama e non perdona. Rifiutiamo la disperazione, allontaniamo ogni scoraggiamento… La nostra attenzione sia sempre di più al bene, e meno al male. Mamme, preghiamo sia per le nostre famiglie, sia per i nostri figli…. Preghiamo senza stancarci mai, sull’esempio di Santa Monica, è un ottimo modo per vegliare, perché è il primo passo che ci porta a farne altri, più importanti che ci renderanno pronti a tutto….anche a lasciare questo mondo!
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedentePaolo Gulisano “Il Covid ormai è debole e la pandemia non esiste più”
Articolo successivoPadre Jeremy Leatherby è stato scomunicato perchè rifiuta Papa Francesco
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.