Yoga, Omeopatia e Reiki: risponde l’Esorcista!

Foto di Anja🤗#helpinghands #solidarity#stays healthy🙏 da Pixabay

Padre François-Marie Dermine nei suoi corsi e conferenze, spesso mette in guardia contro pratiche – come medicine alternative o persino yoga – che ormai fanno parte della vita quotidiana degli occidentali e che possono essere pericolose anche se sembrano innocue.

Il sacerdote aiuta i lettori a fare discernimento.

Da parte mia, non demonizzo tutto. Ad esempio, alcune persone sono sconcertate dal fatto che io non condanni completamente l’omeopatia. Sospendo il mio giudizio, anche se so che il creatore dell’omeopatia era un esoterista [uno che crede in un corpo selezionato di insegnamenti segreti o oscuri]. Ma non demonizzerei questa realtà nel suo insieme. Tuttavia, è vero che molte altre forme di medicina alternativa potrebbero essere viste come superstizioni. L’attaccamento a determinati prodotti, ad alcuni elementi naturali, in attesa di effetti miracolosi, è una forma di superstizione.

Riguardo allo yoga, ancora una volta, non posso demonizzarlo, poiché la Chiesa stessa non lo ha fatto. Se, come disse una volta l’allora cardinale Ratzinger in un’intervista, lo yoga viene praticato semplicemente come esercizio finalizzato al benessere psicofisico, non c’è nulla da obiettare. Ma in questo caso, non è più lo yoga come è noto in India, quello creato dall’induismo. E lo ha fatto con uno scopo religioso, quello di aiutare gli esseri umani a tirarsi fuori da una realtà considerata un’illusione. Ho praticato yoga io stesso per molti anni quando ero giovane, ma l’ho abbandonato proprio perché ho capito che stavo voltando le spalle a me stesso. E a mia insaputa, lo yoga stava facendo ciò per cui era stato progettato, cioè riportandoci in noi stessi e riconnettendoci con il Brahman, in cui siamo destinati a fonderci.

Leggi di più:  Tutta la verità sullo YOGA!

Un altro esempio è quello del Reiki, che consiste nell’imposizione delle mani. Noi cattolici usiamo l’imposizione delle mani quando il sacerdote consacra il pane e il vino, ma è per permettere l’azione dello Spirito Santo. Il sacerdote non lo fa in virtù della propria “energia”. I maestri di Reiki, al contrario, affermano di avere dentro di sé questo potere e un’energia curativa, al termine di una vera iniziazione che prevede la recitazione di un testo sacro giapponese. E questo ovviamente è completamente contrario alla fede cattolica.

Insomma, bisogna sempre discernere caso per caso. Non si può dare un giudizio definitivo per tutte queste medicine e pratiche di benessere. Ma alcune di esse possono sicuramente essere problematiche.

Padre François-Marie Dermine, promotore di un corso internazionale annuale sull’esorcismo a Roma.