“C’e’ ancora qualcuno disposto a dare la propria vita per Cristo?”

C’è qualcuno disposto a dare la propria vita in nome di Cristo, cioè della Verità sull’umano e sul suo destino?

Sharon Masih ha 15 anni. Frequenta la scuola superiore pubblica a Burewala, nel Punjab, India. E’ cristiano Sharon. Abita in un piccolissimo villaggio sperduto, Chak-461, e ogni giorno deve farsi almeno 100 km per arrivare a scuola, spesso e volentieri a piedi. Masil è stato fermato e sequestrato dai compagni che, con atti di bullismo, hanno iniziato a compiere violenze sempre più pesanti, fino a colpirlo con pugni e calci. Il ragazzo è crollato a terra esanime. E’ morto in ospedale a Burewala poche ore dopo.

Ancora oggi penso molto a questa storia e mi chiedo: “c’è ancora oggi un occidentale disposto al martirio? Ovviamente la domanda appare come retorica..

Sharon era oggetto da anni di bullismo per la sua fede. “È morto durante l’ultima violenza da parte dei compagni islamici”. “La violenza inizia tra i banchi di scuola perché i libri di testo usati fin dalle scuole primarie e instillano negli allievi odio e intolleranza verso i non musulmani”.

Gli integralisti sostengono a gran forza che il governo debba invece adottare la Shaaria e depurare il Paese dalle minoranze impure. I cristiani sono nel centro del mirino, più o meno, dall’11 settembre del 2001. ”I cristiani di tutto il mondo continuano a rischiare la detenzione, la perdita della casa e dei beni, nonché di subire torture, decapitazioni, stupri e persino la morte a causa della loro fede”.

I paesi in cui le persecuzioni sono maggiori sono: Corea del Nord, Iraq, Eritrea, Afghanistan, Siria, Pakistan, Somalia, Sudan, Iran e Libia. A seguire Yemen, Nigeria, Maldive, Arabia Saudita, Uzbekistan, Kenya, India, Etiopia, Turkmenistan, Vietnam e Qatar.

Leggi di più:  La potente novena a Maria che scioglie i nodi

Che l’Occidente reagisca è doveroso. Qui sì, ne va dei nostri valori. Qui sì ne va del nostro futuro.

La Parola di Dio, la Bibbia. In che modo può esserci utile anche questa volta(l’unica Verita’)?

La Bibbia contiene anche quello che probabilmente è il più famoso insegnamento sull’empatia che sia mai stato dato. Gesù disse: “Tutte le cose dunque che volete che gli uomini vi facciano, anche voi dovete similmente farle loro”. (Matteo 7:12). Inoltre, Dio non è cieco a ciò che accade. La Bibbia dice che Dio provò rammarico o dispiacere per gli israeliti che soffrivano “a causa di quelli che li opprimevano e li angariavano”. (Giudici 2:18).

Anche stavolta la Parola di Dio ci risponde. Non c’è nulla di cui vergognarsi quando ci si allontana da chi fa il prepotente!