Fatti straordinari che riguardano Gesù Eucarestia

foto da pixabay

Per noi cattolici Gesù è vivo e vero nel Pane e nel Sangue Eucaristico

L’Eucarestia è il centro della nostra fede, lì si racchiude la nostra salvezza ed il vero incontro con Gesù che è vivo, reale e si dona sempre ad ognuno di noi.

Purtroppo però, dobbiamo ammettere che non tutti i cattolici hanno colto questa realtà, per alcuni continua ad essere un incontro simbolico (anche io prima della mia conversione pensavo fosse solo un simbolo) soltanto dopo aver fatto una vera esperienza di Gesù, ho capito che non era un simbolo ma Gesù stesso che si donava alla mia anima per salvarla e redimerla.

Ecco perché è importante riportare dei fatti straordinari che riguardano proprio l’Eucarestia.

Gesù, nell’Eucarestia è Presente, in Corpo, Sangue, Anima e Divinità

La Chiesa cattolica insegna un dogma chiamato “transustanziazione”, che il Catechismo spiega in questo modo: “Con la consacrazione del pane e del vino si opera la conversione di tutta la sostanza del pane nella sostanza del Corpo del Cristo, nostro Signore, e di tutta la sostanza del vino nella sostanza del suo Sangue” (CCC 1376).

Questo significa che le sembianze del pane e del vino rimangono invariate, ma è la sostanza che è cambiata attraverso l’azione Potente di Dio, nel Corpo e nel Sangue di Gesù.

I demoni tremano davanti all’Eucarestia perché credono alla Presenza reale di Gesù

Adam Daniels, un portavoce di un gruppo satanico ha affermato che “tutta la base della ‘messa’ [satanica] è il fatto che prendiamo l’ostia consacrata e le diamo una ‘benedizione’ o offerta a Satana. La censuriamo [penso che intenda che usano l’incenso], facendo tutte le cose che vengono [sic] normalmente fatte per benedire un sacrificio, che è ovviamente il santo corpo di Cristo. Poi la prendiamo e la riconsacriamo, o lo fa il Diavolo…”

La Sacra Scrittura è chiara su ciò che sia l’Eucarestia

Leggi di più:  Quando la Madonna del fulmine salvò i marsalesi da una tempesta

Gesù stesso in Giovanni 6, 54-57 dice: “Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha vita eterna; e io lo risusciterò nell’ultimo giorno. Perché la mia carne è vero cibo e il mio sangue è vera bevanda. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue dimora in me, e io in lui. Come il Padre vivente mi ha mandato e io vivo a motivo del Padre, così chi mi mangia vivrà anch’egli a motivo di me”.

Preghiera all’Eucarestia di sant’Ignazio

Anima di Cristo, santificami.
Corpo di Cristo, salvami.
Sangue di Cristo, inebriami.
Acqua dei costato di Cristo, lavami.
Passione di Cristo, confortami.
O buon Gesù, esaudiscimi.
Fra le tue piaghe ascondimi.
Non permettere ch’io mi separi da te.
Dal nemico maligno difendimi.
Nell’ora della morte chiamami.
E comanda che io venga a te.
Affinché ti lodi con i tuoi santi nei secoli eterni.
Così sia.