Giorgia Trasselli “Gesù è stato il mio primo fidanzato”

[titolo] 25

Giorgia Trasselli “Gesù è stato il mio primo fidanzato”

Intervista alla grande attrice televisiva e teatrale Giorgia Trasselli, la sua filmografia è ricca di ruoli, ma la ricordiamo soprattutto per essere stata la tata dell’apprezzatissima coppia Sandra e Raimondo Vianello dal 1988 al 2007.

In quest’intervista Giorgia, oltre che a ricordare i suoi 20 anni insieme a Sandra e Raimondo ci confessa il suo rapporto con Gesù Cristo.

 

Vogliamo ricordare insieme a lei, questa straordinaria coppia. Com’erano nel privato Sandra e Raimondo?

Sandra e Raimondo erano una coppia geniale, simpatici e magnifici così come li avete conosciuti tutti quanti. Rispetto all’immagine che il pubblico aveva di loro e che ha tutt’oggi … c’è poco da aggiungere.

Quello che si vedeva di loro in televisione, si discostava poco dalla realtà della loro vita e della loro quotidianità.

Anche nelle interviste Raimondo Vianello diceva sempre di esasperare ciò che erano nella realtà.

Loro sono stati dei grandi artisti perché riuscivano a rendere teatro e fiction, la loro vita e quotidianità ma conoscendone i limiti ed il mezzo della comunicazione.

 

In 20 anni di lavoro insieme, cosa le hanno insegnato?

Mi hanno insegnato tante cose che sono rimaste dentro di me e non riesco a visualizzarle ed a dargli un nome ma la prima cosa che loro mi hanno insegnato e mi viene in mente è il fatto di lavorare seriamente (perché il nostro è un lavoro serio) ma con leggerezza.

Lavorare seriamente nei confronti del pubblico, nei confronti di chi paga un biglietto per venirti a guardare a teatro, e soprattutto comunicare al pubblico qualcosa di interessante e buono. Spero anche io di riuscire a mantenere questa promessa fatta al mio pubblico.

Leggi di più:  La gioia è un’arte che nasce nel cuore di chi ama

 

 

Qual è il ricordo più bello di loro, un aneddoto che porta nel cuore?

Cominciammo a girare la serie “casa Vianello” nel 1988, ci trovavamo al teatro Clodio a Roma. Dopo un anno di fermo, arrivò la notizia che riprendevano le riprese di Casa Vianello a Milano, mi recai subito lì, nei nuovi studi dove avremmo girato la serie.

La fiction aveva molte più puntate e degli studi meravigliosi.

Appena arrivai vidi Sandra e Raimondo, ero abituata per una fattore di rispetto a rivolgermi a loro dandogli del “lei” e mi ricordo che Raimondo, per una questione signorile dava del “lei” a tutti.

Mi avvicinai al Signor Vianello e dopo un po’ che cominciammo a parlare e a gioire per questa nuova serie mi disse “Ma non ci davamo del tu?” (La Trasselli in questo punto dell’intervista si emoziona).

Era un modo suo molto spiritoso per dirmi di dargli del tu.

Ricordo con Sandra quante risate.  Quando girammo “Cascina Vianello” quelle cadute che la Mondaini faceva con quei tacchi …. No riuscivamo a proseguire le scene, per le risate che facevamo.