Il Papa prosegue la catechesi sul Padre Nostro

Messaggio del Santo Padre Francesco piazza San Pietro udienza generale di mercoledì 12 dicembre 2018

Il Papa prosegue la catechesi sul Padre Nostro.

Gesù mette sulle labbra degli Apostoli 7 domande e grazie a quelle ci indica la pienezza.

Gesù invita i suoi discepoli ad avvicinarci a Dio con confidenza, e Fateci caso nella preghiera del Padre Nostro non ci sono preamboli ,perché il Padre Nostro è una preghiera diretta.

Il Padre Nostro è una preghiera che non parla di un Dio lontano, un Dio inavvicinabile e lontanissimo dal mondo quando in realtà Dio è vicinissimo a noi, tanto vicino che vuole che lo chiamiamo padre, papà proprio come farebbe un bambino.

La preghiera non è decorativa non è un abbellimento della vita umana m entra nel concreto dell’esistenza della vita umana.

La preghiera del Padre Nostro ci porta là dove la gente ha fame e ha sete e da coloro che le domande gliele fanno senza paura e con la certezza che Dio gli risponderà.

La gente povera chiede a Dio perché ha tutte queste difficoltà,  e Dio gli risponde sempre.

Gesù con la preghiera del Padre Nostro vuole che la preghiera salga al cielo è che sia esaudita.

Il cieco di Gerico voleva parlare voleva urlare voleva far sentire la sua voce da Gesù e dirgli tutto il suo malessere, ma i cosiddetti buonisti e perfettini volevano farlo tacere, perché loro volevano mostrare a Gesù il loro falso Candore loro non volevano che urlasse ma lui gridava e si fece notare da Gesù.

La preghiera precede la saggezza, ci porta a leggere il vangelo e ad essere riconoscente al Padre.

Leggi di più:  Papa Francesco: la consolazione non sia "truccata", quella vera si riceve e si dona

La Fede è una domanda autentica, Dio che è Padre buono e fedele ed è potente e Guarda me che sono un figlio piccolo umile bisognoso.

Dio vuole che i suoi figli parlino di lui senza paura Dio è sempre con noi e dobbiamo pregare ogni giorno.

E dobbiamo parlare a lui così Padre papà e lui ci capisce e ci ama tanto.

Andrea Pagnini