Il Santuario della Madonna della Croce di Pietranico

wikipedia

Un santuario che tutt’oggi rappresenta un segno miracoloso attraverso il quale la popolazione trovò la salvezza.

 La chiesa viene chiamata col nome di Oratorio di Santa Maria della Croce. E’ situata sul pendio di un colle ed è in stile barocco, gode di un panorama mozzafiato, si ammira la maestosità della Maiella, il massiccio montuoso più alto degli Appennini continentali dopo il Gran Sasso d’Italia.

La chiesetta è stata edificata secondo lo schema delle chiese rurali. Il Santuario della Madonna della Croce sorge a pochi chilometri da Pietranico e dalla chiesa di Santa Maria delle Grazie e risale al 1950.

Lo spazio interno è coperto da pitture, stucchi e murali. Le navate e le cappelle laterali sono ornate di stucchi e decorazioni. A realizzare ciò sono stati diversi autori.

Nella navata centrale sono rappresentate diciotto scene diverse della Passione di Cristo sempre in stile barocco ad opera probabilmente di un pittore napoletano.

Sopra l’ingresso della chiesa appena si entra vi è scritto “A di venticinque marzo 1613, giorno di lunedì festività della Santissima Annunciazione della Santissima Sempre Vergine Maria apparse con veste bianca stellata a Domenico del Biondo della Terra di Pietranico nella Contrada de”.

L’apparizione della Madonna al contadino

Domenico Del Biondo, un umile contadino della zona ebbe un apparizione il 25 marzo del 1613, egli fece adibire una piccola cappella dedicata alla Madonna, dopo il prodigio la chiesetta venne ingrandita e i lavori si conclusero nel 1618.

La chiesa di Santa Maria della Croce viene considerata un raro gioiello d’arte barocca presente in tutta la regione d’Abbruzzo.

Leggi di più:  Arriva il patrono per gli infartuati

Nella cappella della Madonna della Croce, sono affrescati episodi della vita di Maria, l’autore dei dipinti è Tommaso Bernardini.

Preghiera a Maria – Madonna della Croce

Ti offro, o Madre mia Santissima, tutti i miei pensieri, gli affetti, le preghiere, le elemosine, gli atti di pietà, di carità e di mortificazione, che farò in questo giorno. Ottienimi la grazia di farli con quella purità di intenzione e con quel desiderio di piacere a Dio, che soli possono chiamare sopra di me la sua benedizione.

Li consacro al tuo Immacolato Cuore, pregandoti di arricchirli dei suoi meriti, di concedermi che adori con esso la SS. Trinità e il divin Cuore di Gesù, e che implori per suo mezzo e con Lui la grazia della conversione mia e di tutti i peccatori.

O Maria, mia buona Madre, custodiscimi da ogni peccato in questo giorno.
Amen. Ave Maria!

 Fonte. Gaudium Press di Rita Sberna

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.