La Chiesa dice: Gli uomini con ” tendenze omosessuali” non possono diventare sacerdoti

Le persone con tendenze omosessuali  “non possono essere sacerdoti”, dice il Vaticano in un documento approvato da Papa Francesco.

Le persone coinvolte o che sostengono la “cosiddetta cultura gay” sono anche esclusi dal sacerdozio, si dice.

Papa Francesco ha approvato il documento, ‘ Il dono della vocazione sacerdotale ‘, dalla Congregazione per il Clero.

Diventare un sacerdote è un “cammino di discepolato”, che inizia con il battesimo, il documento spiega. Il sacerdozio è un dono di Dio alla Chiesa e al mondo.

I sacerdoti devono essere “discepoli missionari”. Essi devono essere “fedeli alla castità” e devono coltivare “la devozione autentica e filiale alla Vergine Maria”.

La “possibilità di un candidato con tendenze omosessuali” devono essere esaminate prima di essere ammessi in seminario.

Il documento dice che alcune tendenze omosessuali, come quelle del periodo adolescenziale, potrebbero essere transitorie. Ma questi devono essere superati per “almeno tre anni” prima di essere ordinato diacono.

Un uomo che pratica l’omosessualità o presenta tendenze omosessuali deve essere dissuaso dal suo confessore. Il documento dice che sarebbe “gravemente disonesto” per un uomo omosessuale, far finta di non essere gay al fine di procedere all’ordinazione.

“La Chiesa, pur rispettando profondamente le persone in questione, non può ammettere al Seminario e agli Ordini sacri coloro che praticano l’omosessualità, o che presentano tendenze omosessuali profondamente radicate o sostengono la cosiddetta ‘cultura gay’. Tali persone, infatti, si trovano in una situazione che li ostacola gravemente ad un corretto relazionarsi con uomini e donne. Non si deve in alcun modo trascurare le conseguenze negative che possono derivare dall’ordinazione di persone con tendenze omosessuali profondamente radicate “.

Oltre ai preti gay , i preti non possono sposarsi. Le donne sono anche escluse dal sacerdozio cattolico.

La Chiesa cattolica sta soffrendo una grave carenza di sacerdoti, in particolare in Occidente. Entro il 2014, quasi 50.000 parrocchie in tutto il mondo sono sopravvissute senza un prete. Ci sono attualmente più di 400.000 sacerdoti cattolici in tutto il mondo. Un settore di crescita, tuttavia, è in vocazioni “mature”, dove gli uomini che hanno già una carriera alle spalle ed esperienza sono chiamati al sacerdozio.

Ogni anno la Chiesa mette da parte la Domenica del Buon Pastore, la quarta Domenica di Pasqua, come giorno di preghiera per le vocazioni. Fonte. Cristiantoday.com

Leggi di più:  Quando la famiglia Jorge Mario Bergoglio erano dei “migrantes ultramar"

1 commento

  1. Non deve essere visto come odio perchè il Sacerdote deve essere vicino a Dio e al gregge (popolo) che gli è stato affidato con un cuore indiviso

Comments are closed.