La Madonna una di noi, leggeva la Bibbia, aiutava il marito e faceva la spesa

Dai racconti di Papa Francesco nel suo libro edizioni Rizzoli ” Ave Maria”, il Pontefice immagina come potesse essere stata la vita e la quotidianità della Madre di Dio. Il Papa parla di Maria come di una donna normale, educata, rispettosa, silenziosa, amante delle scritture, leggeva la Bibbia e la meditava nel suo cuore.

Il Papa scrive tra le pagine: «dopo il concepimento di Gesù» è rimasta  «ancora una donna normale: Maria è la normalità, è una donna che qualsiasi donna di questo mondo può dire di poter imitare. Niente cose strane nella vita, una madre normale: anche nel suo matrimonio verginale, casto in quella cornice della verginità, Maria è stata normale. Lavorava, faceva la spesa, aiutava il Figlio, aiutava il marito: normale».

La Madonna non ha conosciuto il peccato, l’inganno e il male.

La Madonna è una donna sola

In merito a questo aspetto, Papa Francesco spiega: La creazione, «comincia con Adamo e poi Eva, e tutti e due insieme sono stati creati a immagine e somiglianza di Dio. La ri-creazione comincia da Maria, da una donna sola. Possiamo pensare alle donne sole che portano avanti la casa, da sole educano i figli. Ecco, Maria è ancora più sola. Sola comincia questa storia, che prosegue con Giuseppe e la famiglia; ma all’inizio la ri-creazione è il dialogo tra Dio e una donna sola».

Ecco perchè tutte le donne dovrebbero aspirare ad essere come Maria, semplici, educate e ripiene di Spirito Santo.

Rita Sberna

Leggi di più:  San Giovanni Paolo II E la Madonna