Le apparizioni della Madonna a Fratel Cosimo

Le apparizioni della Madonna a Fratel Cosimo

Intervista a Padre Rocco Spagnolo, Guida Spirituale di Fratel Cosimo ed autore del libro “Fratel Cosimo – Un bagno di luce” e recentemente autore del nuovo libro “Brevario di Fratel Cosimo 365 meditazioni”, sacerdote appartenente alla piccola famiglia di missionari dell’evangelizzazione, un associazione fondata da Padre Vincenzo Idà.
Padre Rocco Spagnolo è da molti anni ormai, la guida spirituale di Fratel Cosimo, conosciuto da tutti per la sua preghiera profonda, per il suo carisma e il disegno di grazia che il Signore ha affidato a lui proprio nel luogo ormai mariano: Placanica la Madonna dello Scoglio.

Si dice che Fratel Cosimo intorno al 1968, abbia avuto una serie di apparizioni della Vergine Maria. Può raccontarci?
Certamente. Fratel Cosimo appartiene ad una famiglia molto povera, non ha frequentato le scuole, ha soltanto frequentato fino alla prima media, poi dovette ritirarsi a causa di problemi di lavoro.
Nonostante non abbia cultura libresca, ha molta sapienza e gli piace leggere. Ha scritto di suo pugno, le circostanze e la data delle apparizioni, consegnandole in una lettere al parroco dell’epoca Don Rocco Gregoraci.
La prima apparizione della Madonna a Fratel Cosimo avvenne l’11 maggio del 1968, stava rientrando a casa, dopo una giornata di lavoro sui campi e portava sulle spalle un fascio d’ erba da dare a mangiare agli animali. Vicino casa sua, esiste un grosso masso chiamato “Scoglio” ; mentre passava di lì, si vide abbagliare da una grande luce.
Guardando verso lo Scoglio vide una dolce figura di una giovane donna, aveva circa 18 anni, i capelli lunghi e mori, aveva le mani giunte. Era contornata da una grande luce e dietro le sue spalle vi era un sole luminoso. Aveva un abito bianco con una cintura ed il manto azzurro. Al polso aveva una corona del rosario tutta di perle.
All’epoca Fratel Cosimo aveva 18 anni, e quando ebbe questa visione stava per scappare, ma qualcosa lo trattenne. Ad un certo punto la Madonna cominciò a parlargli e gli disse: “Non aver paura, vengo dal Paradiso. Sono la Vergine Immacolata, la Madre del Figlio di Dio, sono venuta a chiederti di costruire in questo luogo una cappella in mio onore. Qui voglio stabilire la mia dimora e desidero che da ogni paese ci si rechi per venire a pregare ”.
La seconda apparizione avvenne il 12 maggio del 1968. Fratel Cosimo si recò nuovamente allo Scoglio e nella seconda apparizione la Madonna disse a Fratel Cosimo che avrebbe avuto tante sofferenze e tribolazioni ma che il suo sostegno e il suo aiuto non gli sarebbero mancati. Inoltre la Madonna aggiunse che Fratel Cosimo, sarebbe diventato strumento del suo amore per la salvezza delle anime.

Leggi di più:  Vincenzo Siracusa, un giovane devoto di Sant’Anna, la mamma di Maria