Il migliore amico del Papa: “Vi racconto le mie colazioni con Papa Francesco”

Si chiama Adrian Pallarols è un orafo dell’#Argentina ed #amico di fiducia del #Papa da moltissimi anni. Adrian, infatti conosce molte storie e annedoti su Papa Francesco.

Pallarols è stato intervistato da Deborah Castellano Lubov inL’altro Francesco”  ed ecco ciò che ha raccontato in merito alla sua conoscenza con Bergoglio:  Il primo incontro è stato nel 2002 o 2003, durante un restauro nella cattedrale di Buenos Aires. L’ufficio dell’arcivescovo si trovava a pochi passi dalla cattedrale. Ogni tanto andavo lì per verificare come procedessero i lavori e un giorno incontrai l’arcivescovo Jorge Bergoglio che mi strinse la mano dicendomi che una persona mi avrebbe spiegato cosa c’era da fare; poi un giorno mi chiamò per realizzare una medaglia di Maria che scioglie i nodi, per la quale nutre una grandissima devozione.

Adrian spesso andava a trovare l’arcivescovo Bergoglio ma non sempre erano degli incontri programmati a volte, erano improvvisati.

Dicevo solo: «Padre, sei occupato, hai qualche impegno, qualche incontro?». Lui rispondeva: «No, sono libero!». Allora chiedevo: «Oh, che bello! Posso stare con te, posso avere un po’ di caffelatte e biscotti?». «Certo», rispondeva lui, e preparandone per me e per lui, ne prendeva un po’.

Adrian racconta che parlava di tutto, con il futuro Papa che all’epoca era arcivescovo, in particolare parlavano di storia e d’arte perchè Papa Francesco ama tanto l’arte e la storia.

Infatti il Pontefice essendo un amante di storia ha ammesso che uno dei suoi artisti preferiti è  Michelangelo proprio per la bravura avuta, nel costruire la cupola di San Pietro; un’opera d’arte che oggi da Pontefice, Bergoglio ammira tutte le mattine.

Leggi di più:  "Voi chi dite che io sia"? Avere fede è mettere al centro l'amore

Rita Sberna