“Vorrei avere lo stesso ardire di quell’ uomo appeso al legno di una croce”

Gesù guarda il buon ladrone

Mentre guardo un crocifisso, noto lo sguardo di Gesù rivolto alla Sua destra , e immagino la scena che si consumava in quel momento, ecco immagino il malfattore crocifisso insieme a Gesù il quale riconosce in Lui il vero figlio di DIO . Credo che sia stato il primo a riconoscere la divinità del Cristo, infatti, gli chiede: “ricordati di me quando sarai nel Tuo regno”, ecco non solo lo riconosce vero figlio di Dio , ma osa chiedere misericordia per sé, per il male fatto e che lo ha portato fin lassù, sulla croce, e Gesù gli dona all’ istante il Paradiso. Vorrei avere lo stesso ardire di quell’ uomo appeso al legno di una croce, avere la stessa percezione del peccato , vorrei riconoscere Gesù sempre, in ogni cosa e persona, vorrei sentirlo ancora nel cuore, vorrei che la Sua mano non si staccasse mai dalla mia spalla, per darmi conforto nei momenti bui della vita, ma la Sua parola ora mi dà tutto questo in attesa che mi sia concesso di entrare nella Sua casa. Fin d’ora Ti ringrazio Gesù, fin d’ora Ti lodo , canto la Tua gloria e vorrei farlo in eterno, insieme a tutti i santi, ma Ti prego, guarda anche me con AMORE, con lo sguardo di chi ha versato tutto il suo sangue per amore .Grazie Gesù perché il Tuo Amore si è sparso su tutta la terra , ma non è diminuita la sua forza perché sei tutto in tutti.

Paolo Colonna

Per entrare meglio nel mistero