Alessandro – 4 anni, ha sconfitto il tumore e nuota con un braccio

Questa è la storia del piccolo Alessandro Vielmi che all’epoca dei fatti aveva 4 anni, oggi ne ha 8. Alessandro è cresciuto troppo in fretta a causa del male dei mali, infatti i genitori Emanuele e Marina, notarono un gonfiore sospetto all’altezza della spalla destra. Pensarono ad un semplice ematoma ma la sentenza fu spietata: si trattava di un tumore alle ossa, di un’osteosarcoma.

Alessandro viene ricoverato nel reparto di oncologia pediatrica dell’ospedale di Brescia, e i medici avevano dato come unica soluzione per sconfiggere il tumore quella di amputare il braccio destro, fino alla spalla.

Nonostante la difficile decisione, i genitori accettarono e l’intervento andò bene.

Così Alessandro è ritornato all’asilo anche se addosso aveva molti sguardi indiscreti, la sua vita è ritornata a sorridere. Dopo appena 18 mesi, dietro consiglio dei sanitari, i genitori decidono di fargli fare un po’ di nuoto. Oggi, grazie alla sua caparbietà e alla grande dedizione del suo istruttore, va regolarmente in piscina e pur potendo contare solo sul braccio sinistro riesce a svolgere l’allenamento come gli altri suoi coetanei.

Alessandro è un piccolo eroe capace di non arrendersi e di andare avanti con coraggio e determinazione.

Rita Sberna

 

Leggi di più:  Maria guarisce dalla psoriasi grazie alla Madonna di Lourdes