Coltivare e conservare la fede nella famiglia

Foto di Free-Photos da Pixabay

Pregare insieme e andare in chiesa, carità e amore verso tutti

Viviamo in un periodo in cui veniamo ogni giorno a conoscenza (dai fatti di cronaca presentati nelle varie testate giornalistiche) di violenze, omicidi e suicidi che riguardano proprio i nuclei famigliari. La famiglia che da sempre è considerata “specchio e immagine di Dio e addirittura piccola Chiesa domestica” sembra essersi trasformata nel luogo più violento e macabro da cui fuori escono le più impensabili scene del crimine.

Ma ci siamo mai chiesti perché? Cosa manca alle famiglie di oggi? La risposta è una sola: manca Dio e la preghiera!

Vari studi realizzati nelle diocesi di tutto il mondo concordano sul fatto che esistono tre attività indispensabili per i membri di ogni famiglia cattolica:

  1. Pregare insieme

La famiglia che prega unita rimane unita. Ci sono diversi modi per poter pregare in famiglia: in primis, la preghiera del santo rosario quotidiano, magari si potrebbe dedicare ogni mistero ad un intenzione particolare per la famiglia, si potrebbe pregare insieme la preghiera delle lodi e dei vespri, per essere sempre più uniti alla preghiera universale della Chiesa. E’ bellissimo quando un marito chiede alla moglie di pregare per una specifica situazione o preoccupazione e viceversa; come è altrettanto bellissimo che una figlia chieda ai genitori di pregare per l’esame che dovrà sostenere a scuola. La preghiera condivisa in famiglia, rende la famiglia forte come una roccia.

 

  1. Andare in chiesa insieme

E’ bello vedere intere famiglie partecipare alla Santa Messa domenicale (genitori e figli) e quando non si può andare insieme a quella festiva, sarebbe opportuno cercare di andare un giorno, durante la settimana, dove l’intera famiglia partepici alla Santa Messa. La messa è l’incontro con Gesù Eucarestia e di conseguenza l’Eucarestia condivisa è il carburante per l’intera famiglia.

Leggi di più:  Apprezza tua moglie

 

  1. Fare carità, compiere opere di misericordia e amare tutti

Più volte il Papa ha invitato non solo i sacerdoti ma anche le famiglie, ad uscire e andare per strada facendo del bene esercitando la carità verso gli altri fratelli bisognosi. Le opere di carità e di misericordia edificano la famiglia, la fanno crescere nell’amore reciproco e portano frutti per se stessi e per gli altri.

La preghiera e le opere camminano di pari passi e quando tutto questo viene praticato in famiglia, quando i genitori trasmettono questi due valori ai figli, non possono che crescere degli adulti sani che a sua volta formeranno famiglie sante e ad immagine di Dio.

Preghiera, Eucarestia e misericordia sono le 3 armi che uniscono la famiglia, la santificano e la fortificano ma soprattutto la rendono di esempio per tante altre.

Fonte Gaudium Press Servizio di Rita Sberna