Era stato sospeso per aver detto che “Il feto è un essere umano”. Medico vince la battaglia

Foto di Nikos Apelaths da Pixabay

“La vita inizia sin dal concepimento ed il feto è un essere umano”, questo aveva detto il dott. Jacques de Vos  ad una sua paziente in gravidanza giunta a 19 settimane.

Venne sospeso per “condotta non professionale” ma dopo 3 anni finalmente è arrivata la sua rivincita: le accuse sono state ritirate!

La missione di Jacques de Vos è quella di curare le persone, è la missione che tutti i medici dovrebbero avere. De Vos stava completando in Sud Africa la sua formazione come medico, fu proprio in quel periodo che il dottore ad una sua paziente disse che il feto è un essere umano e che un aborto uccide un essere umano non ancora nato.

La condotta non professionale del medico consisterebbe nel fatto che quest’ultimo abbia detto una verità indiscutibile ma che ancora oggi non viene accettata.

A tre anni di distanza, la donna ha deciso di non voler portare più avanti la denuncia, quindi il «Consiglio per le professioni sanitarie del Sud Africa ha ritirato le accuse». Ora si attende una completa assoluzione del medico.

Leggi di più:  Cardinale Becciu "Le autorità non sono autorizzate ad interrompere la Messa"