Gregorio XIII e san Filippo Neri

Gregorio XIII e san Filippo Neri

Papa Gregorio XIII e san Filippo Neri, uno era un Papa serio e molto rispettato, l’altro era un povero sacerdote molto elettrizzante, che amava fare scherzi e burlarsi della gente.

Papa Gregorio era un uomo che aveva un pugno duro sulle cose della fede, voleva serietà e su quella serietà, cambiò anche il Calendario Liturgico Gregoriano.

Filippo Neri invece, era un sacerdote che rideva sempre, oggi lo definiremmo il giullare di Dio, e che bel giullare !

Ma allora quale sintonia avrebbero mai potuto avere questi due grandi uomini di chiesa ?

Ma Dio fa cose straordinarie e talora eccezionali, ricordandoci sempre che Filippo Neri doveva partire per le Indie con la compagnia di Gesù, e che Gregorio XIII era un Papa molto autoritario, e non si lasciava abbindolare da strane idee al di fuori del Suo pensiero di fede.

Eppure Gesù quando vuole una cosa la ottiene, e mise l’uno sul cammino dell’altro, come fede lo può sapere solo Lui.

Ma Gesù conosce bene il Suo Vicario in terra, e sa che il Papa è sempre disponibile e propenso all’ascolto di nuove proposte per il bene assoluto della chiesa.

E Filippo Neri ne aveva di idee, anche troppo forse, aveva delle gocce di Paradiso da proporre al santo Padre alla presenza dei suoi ragazzi.

Gesù può fare tutto, e questa la cosa la sapeva bene Filippo Neri e lo sapeva bene anche il Papa, volle prendere abbracciare il nuovo progetto del futuro santo.

I Pontefici hanno sempre la santa voglia di conoscere quei sacerdoti particolarmente illuminati da Dio, che vogliono proporre idee nuove per il presente e per il futuro della chiesa.

Leggi di più:  Papa Zefirino e La dignità sacerdotale

Padre Filippo, voleva un luogo dove tutti i suoi giovani avessero conforto e tanto amore, nel quale avrebbero potuto parlare serenamente dei loro segreti e dei loro problemi adolescenziali.