La profezia di San Giovanni XXIII

Foto di Goumbik da Pixabay

Tutti siamo soggetti alla vanità, e su questo tema anche il vangelo ci mette in guardia,  “ Vanità delle vanità, tutto è vanità “.

Un grande Papa Santo come Giovanni XXIII, c’aveva visto lungo, quando disse in tempi lontanissimi, che voleva scomunicare il messo televisivo.

Diceva che questa luccicante scatola delle meraviglie, avrebbe corrotto troppe anime, anche preti suore a prelati.

Oggi negli anni 2000, i fatti danno ragione al Papa Santo, confermano il fatto che tutti siamo rapiti dalle scintillanti luci della televisione.

Oggi la vanità non riguarda più solo la televisione, perché la moderna tecnologia, ci mette a disposizione altri media per apparire, vedi Facebook, Twitter, Youtube, una vanità dilagante, che prende vita con i Like, compiacimenti, complimenti e addirittura reverenze digitali.

Oggi il mondo del Web offre tanta gratuita notorietà anche ai sacerdoti, che rischiano di scivolare nelle nebbie peccaminose e compromettenti della vanità.

Non prendiamoci in giro, la tv, Facebook, e tutti i social network, sono un miele per noi e ne siamo attratti, con ciò non c’è nulla di male ci mancherebbe altro, però il pericolo per i sacerdoti e per i consacrati c’è ! Ed è quello di sentirsi dei divi, ma i sacerdoti non devono essere dei divi, altrimenti perdono di credibilità.

Andy Warol, Colui che diede vita alla famosa pop art dei famosissimi e coloratissimi anni 80, disse che tra circa trent’anni ossia oggi, chiunque avrebbe avuto il suo quarto d’ora di celebrità, ed p ciò che sta avvenendo oggi.

Papa Francesco in Perù ha parlato in maniera non troppo tenere per la verità dei selfie, dicendo che Dio guarda i selfie, ma il cuore.

Leggi di più:  La profezia di Padre Pio a Giovanni Paolo II: "Diventerai Papa ma vi sarà sangue .."

Per carità il Papa non ha dato contro nessuno ci mancherebbe altro, però se leggiamo tra le righe, le parole del Papa, capiamo ci sta richiamando all’ordine.

Quindi i mezzi di comunicazione vanno usati con moderazione, usando sempre il buon senso, e dobbiamo capire tutti che con i social non si fa la carità e non ci si sporca le mani.

Il Papa in Perù ha dato uno squillo di trombe anche a chi tutto il giorno pubblica foto di santi, non che non vada bene ci mancherebbe altro, ma  santi vanno pregati e vanno onorati.

Andrea