Il demonio durante un esorcismo ha richiamato un sacerdote

Foto di Robert Cheaib da Pixabay

Il racconto di don Ambrogio Villa, richiamato dal demonio durante un esorcismo per come viene celebrata la messa da alcuni preti

Don Ambrogio Villa è sacerdote ed esorcista della diocesi di Milano, durante un incontro al quale il sacerdote ha partecipato, ha raccontato un fatto inedito che gli è accaduto con il demonio durante un esorcismo. Le parole pronunciate dal diavolo lo hanno segnato per sempre.

Prima di procedere al racconto, l’esorcista ha preferito fare una premessa molto importante come riporta Aleteia: «Tantissimi giovani a cui abbiamo fatto la prima comunione, la cresima, che hanno frequentato l’oratorio, ad un certo punto non vengono più a messa». Eppure «la messa ti nutre della parola di Dio, nella messa è Gesù che prega e noi ci mettiamo con lui, la messa è festa, è tante cose».

Detto ciò, il sacerdote passa alla sua presentazione: «Sono uno dei 12 esorcisti ufficiali della diocesi di Milano e faccio gli esorcismi. Capita che ci persone che sono realmente possedute dal diavolo. Una persona è realmente posseduta quando perde il controllo di sé, va in trance, e il demone che la possiede la trasforma in un burattino, ma si impadronisce di lei solo negli aspetti esterni: la voce, l’udito, ecc».

Durante gli esorcismi capita che il demonio minaccia per fare paura ma sotto obbligo dell’esorcista, il maligno è obbligato a dire la verità e alcune volte don Ambrogio racconta di dire al demonio: “nel nome di Dio ti ordino, e tu sai che ho il potere di farlo, di dire le lodi a Maria. Il diavolo, di fronte a tale richiesta, si rifiuta? Mai! O resta in silenzio, o, se il sacerdote è fortunato, sente che il demonio dice le lodi di Maria, magari con una fatica tremenda, ma lo fa».

Ma la parte più importante del racconto di don Ambrogio è quella in cui, il demonio durante un esorcismo una volta, si mise a parlare dei sacerdoti dicendo: “Voi avete fretta quando celebrate la messa, alzate quel pezzo di pane e subito giù, avete fretta, perché avete cose più importanti da fare”». Continua incalzando di più – “Non capite, voi preti, che quando dite messa, Lei, la Madonna che non nominate mai, è lì attorno all’altare, con gli angeli”. 

Leggi di più:  Prepariamoci alla festa della Divina Misericordia

Don Ambrogio ha confessato che dopo aver ascoltato quelle parole che il suo modo di dire la messa è cambiato.