In una delle isole italiane si trova “Il golfo degli angeli”

In Sardegna esiste un golfo sotto la protezione degli angeli, non a caso viene chiamato “Il golfo degli angeli”

La Sardegna è una delle isole italiane più belle, in questo territorio esistono varie leggende e superstizioni legate al mondo degli angeli.

Ad influenzare la religiosità dei sardi, pare siano stati i culti dell’Africa romana. Tutto questo viene approfondito nel libro scritto da don Marcello Stanzione e Neria De Giovanni dal titolo “Angeli e spiriti maligni in Sardegna”edizioni Nemapress”.

In questo libro, c’è un racconto che in particolare cattura l’attenzione dei lettori ovvero “Il golfo degli angeli” che si trova a Cagliari.

Il nome del golfo prende origini da un accaduto: sembrerebbe che quando l’isola stava emergendo dal mare, gli angeli la guardavano dal cielo rimanendo entusiasti nel vederla bella e incantevole.

Ciò che notarono gli angeli fu che nella parte dell’isola si era formato un grande golfo, le creature angeliche pensarono che un posto con così tanta bellezza dovesse essere protetto dalle varie sciagure naturali, così chiesero a Dio di sorvegliare quel luogo da tutte le varie insidie, vegliando anche sugli uomini che abitavano in quella terra.

Dio avendo concesso loro il permesso di sorveglianza del luogo, scesero miriadi di angeli ad abitare quella terra.

Ormai anche gli abitanti sapevano che il golfo era protetto dagli angeli del cielo e tutti vivevano nella pace.

 

La battaglia tra i demoni e gli angeli

Il demonio, spirito immondo, invidioso della beatitudine e della pace che abitava quel luogo, scese con miriadi di spiriti malvagi per scontrarsi con gli angeli di Dio. Si scatenò così una guerra tra bene e male che perdurava da tanto tempo.

Leggi di più:  Loreto - Tele Maria "La casa di Loreto trasportata dagli angeli"

 

La sella del diavolo

Un angelo di Dio ebbe l’ispirazione di tracciare nel cielo un segno di Croce, i demoni davanti a quella Croce sembravano aver perso ogni potere, così anche altri angeli di Dio cominciarono a tracciare tante Croci, alla vista di ciò, i demoni non resistettero e sprofondarono nell’abisso del mare, dal quale emerse un enorme scoglio nero a forma di sella. Quello scoglio viene chiamato “La sella del diavolo” ed i naviganti quando passano accanto ad esso si fanno un segno di Croce proprio come fecero gli angeli a difesa del golfo.

 

Tutto questo pare essere una leggenda ma è vero che il mondo degli angeli è una realtà esistente, documentata e raccontata nella Sacra Bibbia e sicuramente molte leggende contengono tanta verità. Gli angeli sono creature di Dio, hanno dei compiti ben precisi oltre a quello di essere messaggeri del cielo, sono protettori degli uomini e della terra.

Fonte Gaudium Press di Rita Sberna