La potenza della preghiera del rosario e il digiuno

Foto di Myriam Zilles da Pixabay

In questi tempi difficili in cui dilagano il panico e la preoccupazione insieme alla malattia, oltre a rispettare le precauzioni igieniche, cosa altro possiamo fare di concreto per noi e gli altri?

Dobbiamo ricordarci di ciò che ci ha tante volte indicato la Madonna, a Fatima come a Medjugorje: la preghiera. La preghiera non è una lampada magica, ma è la richiesta di un figlio al Padre o alla Madre che chiede incessantemente il loro intervento. Per qualsiasi cosa di cui avessimo bisogno, non dimentichiamoci mai della potenza di questo mezzo semplice e umile ma che arriva al cuore di Dio.

Ripercorriamo insieme alcuni messaggi in cui Maria ha specificato la potenza della preghiera, del rosario e del digiuno:

La Madonna a Fatima, insegna ai tre pastorelli a recitare bene ogni giorno il Rosario per ottenere la fine della guerra e l’avvento  della pace: “Voglio che recitiate il Rosario tutti i giorni per ottenere la pace nel mondo e la fine della guerra.”

Messaggio della Madonna di Medjugorje, 25 aprile 1992

“Cari figli, anche oggi vi invito alla preghiera. Solo con la preghiera e l digiuno si può fermare la guerra; perciò, cari figlioli miei, pregate”.

Messaggio della Madonna di Medjugorje, 21 luglio 1982:

Cari figli, vi invito a pregare e a digiunare per la pace nel mondo. Voi avete dimenticato che con la preghiera e il digiuno si possono allontanare anche le guerre e persino sospendere le leggi naturali”.

Leggi di più:  Le grandi figure dei Padri del Deserto, come rose sbocciate sulla sabbia