Le insidie nella coppia. Conoscerle per vincerle

Esistono varie insidie che si presentano nella coppia e la ostacolano. Scopriamo insieme alcune di esse per combatterle e vincerle.

La famiglia oggi più che mai è continuamente attaccata, esistono delle particolari minacce chiamate “insidie” che attaccano in particolar modo la coppia e vogliono portarla anche alla distruzione. Per vincerle bisogna conoscerle e combatterle. Vediamo insieme quali sono alcune di esse.

La malattia spirituale

Una delle malattie e insidie della coppia è la malattia spirituale, una malattia che complica la vita della famiglia stessa. Tutte le insidie provengono dal diavolo. La famiglia è una piccola Chiesa e come tale viene messa sotto attacco. La famiglia deve essere attaccata alla Chiesa, un solo corpo con membra diverse.

Sappiamo che il corpo si può ammalare. La malattia spirituale della famiglia è la malattia della Chiesa. Viene detta malattia spirituale perché è una malattia del corpo.

Le malattie spirituali toccano l’unità del corpo, tra le varie malattie troviamo: l’eccessiva operosità; l’impietrimento mentale e spirituale; l’eccessiva pianificazione; l’alzaimer spirituale; la gelosia; la schizofrenia esistenziale; le chiacchiere e i pettegolezzi; l’indifferenza; divinizzare il coniuge ecc …

Ne tratteremo soltanto alcune nello specifico.

La gelosia

La gelosia sfocia nella rivalità e nella vanagloria, nella Bibbia esistono due tipi di gelosia: c’è una gelosia che è quella dell’invidia (la troviamo nel libro della Genesi nella storia di Rachele). La gelosia è sempre un insidia anche nella coppia perché ritiene l’altro non un dono di Dio ma un oggetto da possedere. La gelosia è anche un sinonimo di insicurezza e paura.

Purtroppo la paura viene fomentata dal nemico e molte coppie si mettono alla prova per mezzo della gelosia, arrivando a fare provocazioni per misurare il grado di gelosia.

Esiste però una gelosia buona. “Dio è geloso” (libro dell’Esodo capitolo 20) Dio per mezzo della sua gelosia non ha paura è geloso di noi perché ci ama, Dio non ha paura di perdere qualche vantaggio suo, è geloso perché ha paura che se ci allontaniamo da Lui ci facciamo del male.

La gelosia è divina soltanto se parte da Dio infatti aumenta la libertà.

L’eccessiva pianificazione

L’eccessiva pianificazione è una malattia spirituale molto particolare, secondo il Papa è quando l’apostolo pianifica tutto minuziosamente e crede che facendo una perfetta pianificazione le cose effettivamente progrediscono diventando così un contabile o un commercialista.

Poi dice Papa Francesco che preparare tutto bene è necessario ma senza mai cadere nella tentazione di voler rinchiudere e pilotare la libertà dello Spirito Santo che rimane sempre più grande e più generosa di ogni umana pianificazione.

In sostanza si tratta della malattia di chi pretende che una volta che le cose sono organizzate bene, le cose andranno bene, cioè mette tutta la sua energia nel preparare bene le cose, nell’organizzare tutto, nel preparare uno schema perfetto che funziona bene perché pensa che questo sia la soluzione a tutti i problemi. Facendo così si chiude ad una novità a qualche cosa che va oltre gli schemi che è tipico dello Spirito Santo. Questa malattia ha mancanza di freschezza, fantasia e di novità.

La schizofrenia esistenziale

La schizofrenia spirituale è la malattia di coloro che vivono una doppia vita a causa del vuoto spirituale. Questa malattia colpisce spesso tutti coloro che perdono il contatto con la realtà creandosi un mondo parallelo e iniziano a vivere una vita nascosta e dissoluta.

Inoltre la schizofrenia spirituale porta la persona all’ipocrisia dicendo quello che non pensa. Nella vita della coppia questa malattia si manifesta con una sorta di “doppia vita” con regole che non valgono. Ci sono persone che sono sposate ma colpite da questa malattia si creano delle pause dalla famiglia (con alcuni svaghi) dove si allontanano dalla famiglia stessa. Ci sono situazioni gravi dove la persona non si limita solo allo svago allontanando il cuore dalla famiglia ma va oltre cioè cade anche nel tradimento.

Divinizzare il coniuge

E’ la malattia di coloro che corteggiano il proprio coniuge, sperando di ottenere la sua benevolenza, sono vittime dell’opportunismo, onorano le persone e non Dio. Sono persone infelici ispirate solo dall’egoismo. Il corteggiamento è inteso come seduzione quindi presentando non il meglio di se stessi ma di quello che io credo di aver capito di te; è un egoismo messo allo specchio perché si finge di volere il bene della persona che hai di fronte per averne un proprio vantaggio.

Fonte. Gaudium Press di Rita Sberna

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here