Le obiezioni più diffuse inerenti alla preghiera del Rosario

foto da pixabay

La preghiera del rosario è una preghiera di amore e chi fa delle obiezioni contro di essa, sicuramente è perché dovrà ancora scoprire la bellezza di quest’arma.

 I cattolici sono molto legati alla preghiera del rosario, una corona di 50 Ave Maria e 5 Padre Nostro accompagnate da misteri e meditazioni sulla vita di Gesù; ad amare e a scoprire questa preghiera ultimamente non sono solo i cattolici ma anche persone di altre religioni.

Molte anime devono dire grazie al rosario perché è stato il mezzo per la loro conversione.

Ci sono però tra quelli che amano questa preghiera, coloro che non ne hanno capito il valore e il senso, così non fanno altro che esporre obiezioni. Reputo che sia importante saper dare le giuste risposte ad ogni obiezione presentata.

  1. Il rosario non è nella Bibbia

Niente di più sbagliato! Il rosario racchiude i passi della Bibbia proprio nei 5 misteri gaudiosi, dolorosi, gloriosi e luminosi. Ogni mistero ripercorre un passo della Bibbia.

 

  1. La Bibbia non dice che dobbiamo recitare il rosario

La Comunità Cristiana viene guidata dalla Sacra Scrittura (Bibbia) ma non solo anche dagli atti degli apostoli. Non dobbiamo solo prendere in atto ciò che sta scritto nella Bibbia ma nelle Sacre scritture in genere, in tutte.

La Bibbia ci chiede di meditare sulla Parola di Dio e il rosario non fa proprio questo?

 

  1. Maria è stata una donna come tante e adesso è morta e non ascolta le nostre preghiere

Falsità, soltanto falsità! Maria è stata la prescelta da Dio per essere la Madre di Suo Figlio, questo la rende speciale e non come tutte le altre;

Leggi di più:  Preghiera per la Chiesa

Gesù inoltre ha detto che è il Dio dei vivi e non dei morti quindi tutti vivono in Lui. Di conseguenza Maria vive in cielo accanto a Gesù ed intercede per ognuno di noi.

 

  1. Il Rosario da più importanza a Maria che a Gesù

Non è affatto vero! Nel rosario si recita il Padre Nostro che è la preghiera che ci ha insegnato Gesù, l’Ave Maria lo proclama “Benedetto” e i misteri del rosario ripercorrono la vita di Gesù.

 

  1. Il rosario è una preghiera noiosa

Se lo si recita col cuore e non in un modo meccanico non è noiosa e neanche complicata, la si vive in profondità meditando parola per parola.

 

  1. Il Rosario è una preghiera ripetitiva

Gesù ha condannato le preghiere vuote e non ripetitive, d’altronde quando si ama qualcuno lo si ripete più volte o infinite volte, l’Ave Maria è un balsamo che calma l’anima e le dona pace e letizia.

Fonte. Gaudium Press di Rita Sberna