Lo Tsunami fermato dalla benedizione del Santissimo Sacramento

Tutti si ricorderanno del tremendo tsunami che ha colpito il Cile nel 2010, dopo un terremoto causato dal movimento delle placche continentali e oceaniche, questo tipo di evento si è  ripetuto per secoli in vari luoghi del pianeta.

Purtroppo non è stata nè la prima e nè l’ultima volta!

Ma a Tumaco in Colombia, il 31 gennaio 1906 in vista di uno tsunami, è successo qualcosa di veramente straordinario che dimostrerebbe la presenza viva e  reale di Gesù nel Santissimo Sacramento. Se tutti i sacerdoti se ne ricordassero sempre, della grandezza e della grazia che hanno ricevuto nel poter toccare con mano Gesù vivo e v ero, questo permetterebbe un risveglio maggiore della nostra fede.

Ma torniamo a quel famoso 31 gennaio 1906. Alle dieci del mattino, gli abitanti di questa piccola isola del Pacifico sentirono un forte terremoto, che durò circa 10 minuti. Poi tutto il popolo corse in chiesa per chiedere al parroco, padre Gerardo Larrondo, e padre Julián di organizzare immediatamente una processione con il Santissimo Sacramento.

Nel frattempo, il mare continuava a ritirarsi, con la minaccia di un’ondata immensa. Gerardo, spaventato, consumò tutte le ostie consacrate della pisside e conservò solo l’Ostia grande.

Poi, rivolgendosi alla gente, esclamò: “Venite, figli miei, andiamo tutti alla spiaggia, e che Dio abbia pietà di noi!”

Sentendosi sicuri della presenza di Gesù Eucaristia, tutti camminavano, con lacrime e acclamazioni a Dio. Quando padre Larrondo arrivò in spiaggia, andò audacemente sulla riva con il Santissimo nelle sue mani.

Nel momento in cui l’onda stava arrivando, sollevò l’ostia consacrata, con mano ferma e cuore pieno di fede, e davanti a tutti tracciava il segno della croce. È stato un momento di solennità.

L’ondata continuò ad avanzare, ma, prima che padre Larrondo e padre Julián potessero percepire quello che stava accadendo, la gente, commossa e stupita, gridò: “Miracolo! Miracolo! “.

Infatti, come se fosse stato fermato da una forza invisibile e superiore alla natura, l’onda potente che minacciava di spazzare via l’isola di Tumaco aveva iniziato la sua ritirata mentre il mare tornava al suo livello normale.

Gli abitanti di Tumaco, tra l’euforia e la gioia di essere salvati dalla morte grazie a Gesù Sacramentato , manifestarono la loro gratitudine. Il miracolo di Tumaco è conosciuto in tutto il mondo e anche padre Larrondo ricevette dal continente numerose lettere da persone che chiedevano le sue preghiere.