Michael Douglas non crede alla vita dopo la morte ma ha sentito il canto degli angeli

#MichaelDouglas ha raccontato ad Usa Today, in occasione di un’intervista sul suo ultimo film ‘Flatliners – Linea Mortale‘ , di aver vissuto da ragazzo un’esperienza di pre-morte accompagnata da delle visioni, ma nonostante questo Douglas continua a credere che dopo la morte non ci sia niente!

Andiamo un pò indietro col tempo, Douglas era uno studente universitario in California. Un giorno, decide di staccarsi dallo studio e andare a fare una bella nuotata nell’oceano.

Ad un tratto, ha iniziato a sentirsi in difficoltà. Non riusciva più a restare a galla. In poco tempo, la situazione è peggiorata tanto che ormai l’attore stava affogando.

L’attore sostiene di aver visto una luce bianca e di aver sentito dei cori angelici: “Mentre affrontavo la morte ho sentito gli angeli cantare. Ho visto una luce bianca e poi mi sono sentito incredibilmente rilassato”. La visione è cessata quando è stato tratto in salvo.

Michael Douglas, però, ha spiegato di non credere nella vita dopo la morte così come viene descritta in molte religioni. Ritiene quanto ha vissuto, i naturali sintomi che si innescano poco prima che avvenga il decesso: “Credo che abbiamo un meccanismo nel nostro cervello che rende più facile accettare l’inevitabile durante il processo della morte”.

Se noi credenti in Cristo, dovessimo interpretare ciò che è successo a Michael con una sola parola, diremmo che si tratta di  miracolo!  Questa probabilmente, è stata una grande possibilità da parte di Dio nei suoi riguardi, a continuare la vita terrena rivolto con lo sguardo verso il cielo; ma siamo nel libero arbitrio e se vogliamo continuare ad essere ciechi e a non vedere oltre … Dio ci lascia liberi anche di sbagliare!

Leggi di più:  Loreto - Tele Maria "La casa di Loreto trasportata dagli angeli"

Rita Sberna