Palermo, vietato pregare a scuola. Rimosse la foto del Papa e la statua della Madonna

Quest accaduto che ha del #vergognoso e dell’#incredibile è successo in una #scuola elementare di #Palermo, esattamente a “Ragusa Moleti”, il dirigente scolastico avrebbe diffuso una circolare in cui si ricorda il parere dell’Avvocatura dello Stato dell’8 gennaio del 2009 che esclude ‘la celebrazione di atti di culto, riti o celebrazioni religiose durante l’orario scolastico o durante l’ora di religione cattolica”.

I bambini della scuola elementare, prima del momento della merenda, recitano solitamente questa preghiera  “Signore, benedici il cibo che stiamo per prendere e fa che lo abbiano tutti i bambini del mondo”, ma “grazie ” al dirigente scolastico il Signor Nicolò La Rocca, non la reciteranno più, proprio perchè l’uomo in questione ha emesso un divieto agli insegnanti, privandoli di far pregare i bambini.

Non contento, Nicolò la Rocca ha anche fatto rimuovere dalla scuola parecchie immagini del Papa e la statua della Madonna.

Se prima, anni a dietro, a scuola i bambini recitavano le preghierine ogni mattina tutti insieme, adesso i dirigenti emettono divieti come se la cosa fosse un grande reato.

Che dire … tanta amarezza e ci auguriamo che i genitori dei bambini, non stiano sottomessi a una tale dittatura. La scuola dovrebbe essere il primo luogo che indirizza i bambini verso una vita libera da ogni dittatura ingiusta.

Rita Sberna

Leggi di più:  Mattarella e l'incarico a Cottarelli