Preghiera a Sant’Antonio che non conosce fallimento

Si dice che questa preghiera a Sant’Antonio da Padova non abbia “mai conosciuto il fallimento”, purché sia ​​detta nella fede e per un particolare beneficio spirituale. Sant’Antonio da Padova è conosciuto da molti come un santo miracoloso.

Un numero infinito di persone nel corso dei secoli lo hanno pregato con fede e hanno ricevuto una risposta alle loro preghiere.
Questa preghiera a Sant’Antonio, secondo molti, “non è mai stata conosciuta per fallire, a condizione che la richiesta sia per il beneficio spirituale di qualcuno o per coloro per i quali stiamo pregando”.

È importante ricordare che Dio agisce in base alla nostra fede e al nostro abbandono a Lui, e che risponde sempre alle nostre preghiere. La sua risposta potrebbe non essere sempre quella che ci aspettavamo o volevamo, ma ci concede sempre ciò di cui abbiamo veramente bisogno.

Occorre quindi chiedere innanzitutto che sia fatta la sua volontà, la quale tutto sa disporre al meglio per ognuno e pregare ininterrottamente, come diceva Gesù, seguendo le ispirazioni dello Spirito Santo, che prega dentro di noi. L’aiuto dei santi nell’intercessione per ottenere qualche grazia particolare può essere preziosa e potente, laddove sia richiesta con fiducia un’azione particolare di Dio.

Ecco la preghiera a Sant’Antonio che molti continuano a pregare con una profonda fiducia che Dio provvederà loro nei loro bisogni.

 

Preghiera a Sant’Antonio per ottenere una grazia

O santo sant’Antonio, il più gentile dei santi, il tuo amore per Dio e la carità per le sue creature, ti hanno reso degno, quando sulla terra, di possedere poteri miracolosi. Incoraggiato da questo pensiero, ti imploro di ottenere per me (richiesta).

O gentile e amorevole Sant’Antonio, il cui cuore era sempre pieno di compassionevole umana, sussurra la mia petizione nelle orecchie del dolce Gesù Bambino, che amava essere ripiegato tra le tue braccia. La gratitudine del mio cuore sarà sempre tua. Amen.

Leggi di più:  Vergine della Notte - Preghiera di Don Tonino Bello