Rotoli: ritrovata Ninfa, una bambina mummificata

Questa storia ha dell’incredibile, sembrerebbe la trama di un #film #horror e di un’avventura da ragazzi ma invece e’ la realta’.

Nel cimitero di Santa Maria dei Rotoli e’ stata scoperta dal direttore del cimitero stesso, il Sig. Cosimo De Roberto, durante una verifica dell’impianto elettrico, una bambina mummificata rinchiusa in un baule; il suo nome e’ Ninfa e attorno a lei ruota un grande mistero.

All’interno del baule chiuso da 20 anni vi erano: una coroncina di rose a cingerle il capo, un abito prezioso sigillo di un passato su cui al momento è possibile solo fare ipotesi, lo stralcio di un biglietto scritto a penna che reca il nome di San Prospero e una data, 25 settembre 1977. E poi c’è lei, la protagonista di una storia di cui nessuno fino a pochi giorni fa si era curato.

Il posto in cui e’ situato il cimitero e’ molto suggestivo, si trova tra le pendici di Monte Pellegrino a Palermo e il mare di Vergine Maria.

Gli esperti, stanno cercando di far luce nella storia di questa bambina, al momento si sa’ soltanto che e’ stata portata lì nel 1999 dall’ex parroco del cimitero, padre Calafiore e mai registrata.“

Rita Sberna

Leggi di più:  E' morta la mamma di Bea "la bambina di pietra"