“San Giuseppe, Papà di tutti” un libro scritto a quattro mani

Un libro scritto da Giuseppe Scarlato e mons. Michele Seccia

 Il 17 dicembre nei canali social della Tau Editrice è stato presentato il nuovo libro dello scrittore e speaker radiofonico Giuseppe Scarlato che ha avuto la brillante idea di parlare di un personaggio fondamentale per la nostra fede cristiana, il grande san Giuseppe e il titolo di questo libro rende già l’idea “San Giuseppe, Papà di tutti”.

Un testo prezioso per i lettori che si ritroveranno a leggere e a comprendere l’enorme valore di questo santo, allo stesso tempo uomo, padre e sposo e tutto questo grazie all’interesse e all’approfondimento che ha avuto Giuseppe Scarlato che da sempre si è interrogato sulla fede, approfondendo attraverso le sue trasmissioni radiofoniche e i suoi scritti, passaggi preziosissimi per il nostro cammino cristiano.

A scrivere questo libro insieme al giovane Scarlato è anche l’arcivescovo di Lecce, mons. Michele Seccia che si è prestato agli interrogativi e alle provocazioni del giovane speaker radiofonico, facendosi intervistare, proprio con atteggiamento di padre di anime.

Dai cinque capitoli scaturisce un itinerario di crescita spirituale sulla figura del santo di Nazareth che, oltre il silenzio dei Vangeli, vorrebbe rivelarsi soprattutto alla variegate categorie dei millenials, spesso scontente o comunque alla sensata ricerca di un Padre. Da un lato, slanci, questioni e inquietudini; dall’altro consigli, indicazioni, sostegno e incoraggiamento.

Durante la presentazione, l’autore Scarlato ne ha approfittato per fare un appello chiedendo ai vescovi italiani di investire sugli oratori e di non chiuderli perché in un educazione un po’ deviata come quella di oggi, questi luoghi sono l’unico baluardo (per i figli degli italiani) e permettono di crescere dei ragazzi liberi, affezionati alla chiesa e al Vangelo. Gli oratori purtroppo sono stati svuotati durante la pandemia, Scarlato ha tuonato dicendo ai Vescovi “Non chiudete gli oratori, difendiamo gli oratori nelle parrocchie in tutte le regioni d’Italia”.

Inoltre abbiamo chiesto al giovane autore cos’è che gli colpisce della figura di san Giuseppe ed a Gaudium Press ha risposto così: “Ogni capitolo nello scambio di opinioni tra me e l’arcivescovo di Lecce mons. Michele Seccia, ha come titolo un hashtag ovvero una caratteristica particolare di san Giuseppe che è un esempio per i padri così come per i figli, per gli educatori così come per i laici e per coloro che sono lontani dalla fede. Tra questi hashtag personalmente prendo a modello “la fortezza” di san Giuseppe quella che sembrerebbe più lontana a me e alla nostra generazione che ha preferito fare delle nostre fragilità una strana e scorretta equazione; ovvero che la mitezza corrisponda alla debolezza.

San Giuseppe invece ha potuto mostrare come fortezza faccia rima con mitezza.

La caratteristica che rende san Giuseppe papà di tutti è proprio la caratteristica della fortezza.”

Continua Scarlato – “Abbiamo voluto donare simbolicamente il libro “al papà dei senzatetto” scomparso a Como per una improvvisa ferocia: don Roberto Malgesini, e proprio qualche giorno fa il fratello Mario lo ha ricevuto.”

Fonte. Gaudium Press di Rita Sberna

 

Leggi di più:  Emanuele Lombardini "Stravolti da Cristo"