Secondo un sondaggio- 1 ragazzo su 10 guarda porno ogni giorno

pixabay

Un nuovo sondaggio commissionato dal Daily Mail  ha tracciato un quadro allarmante degli atteggiamenti e dei comportamenti sessuali di ragazzi e uomini in Gran Bretagna oggi.

Il sondaggio condotto da Survation su 1.010 ragazzi e uomini di età compresa tra i 16 e i 21 anni ha rilevato che l’11% di coloro che avevano visto porno su Internet lo guardava ogni giorno.

Il 40% di coloro che hanno affermato di aver visto porno su Internet ha affermato di guardarlo almeno un paio di volte alla settimana.

Dei ragazzi che hanno fatto sesso, quasi la metà il (48%) ha dichiarato di aver preso parte a un atto sessuale perché l’aveva visto in un filmato porno.

Un incredibile 41% dei ragazzi che hanno fatto sesso afferma di aver preso parte ad attività sessuali senza nemmeno baciare il proprio partner. 

Circa la metà (48%) ha dichiarato di aver fatto sesso anale.

Più di un terzo (35%) di coloro che hanno fatto sesso afferma di essersi sentito turbato da un’attività sessuale a cui hanno preso parte.

Un terzo di coloro che hanno affermato di aver ricevuto foto sessuali consensualmente le ha poi condivise con altri ragazzi.

Un  ragazzo di 17 anni ha detto al Daily Mail: “Il sexting è normale. Sappiamo che c’è un rischio, ma è così che flirtiamo al giorno d’oggi”. 

Ha aggiunto: “Il bacio è visto come troppo intimo. Senti altri ragazzi parlare di incontrarsi solo per fare sesso con qualcuno di scuola dopo aver chattato sui social media.

Ma poiché non hanno una connessione emotiva, non si baciano, il che è qualcosa di più romantico. Passano direttamente al sesso orale e poi vaginale”.

Cari lettori, la situazione è davvero allarmante e questa situazione di certo non riguarda solo la Gran Bretagna ma anche la nostra nazione. C’è un alto numero anche in Italia di ragazzi che fanno uso di video porno per poi praticarlo realmente tra la loro cerchia di conoscenze.

Leggi di più:  Bosnia-Erzegovina: l’Aja conferma la condanna di Mladić

C’è da pregare molto per i nostri ragazzi, la pornografia è una vera e propria dipendenza che oltre a far male a se stessi, sporca l’anima e crea disagio spirituale e psocologico in chi guarda certi filmati. Daltronde guardare pornografia è sinonimo di debolezza e di vuoto interiore.

Preghiamo per la conversione dei nostri giovani, facciamolo costantemente. Un cuore convertito cerca solo la presenza di Dio, il resto non appartiene al bene.

“Che cos’è la conversione? È chiedere al Signore la grazia di non sparlare, di non criticare, di non chiacchierare, di volere bene a tutti. È una grazia che il Signore ci dà. Questo è convertire il cuore.”

Catechesi del Santo Padre in occasione dell’Udienza Generale, 27/08/2014

Papa Francesco